di Domenico Oione

Questo era l’appellativo dell’argentino Gabriel Omar Batistuta, che iniziò la sua favola calcistica nel marzo del 1991 a Buenos Aires. Re leone, a quei tempi era soprannominato “El camion”, ed era affidato al procuratore Settimio Aloisio e il suo pallino era quello di venire a giocare in Italia. Aloisio gli promise di far avverare il sogno se avesse segnato sei gol nella competizione di Coppa America. Così fu e Re leone risultò capocannoniere.

Già il grande Maradona gli aveva preannunciato: “Vai tranquillo, con le tue caratteristiche in Italia sfonderai sicuramente”, questo per lui fu una grande assicurazione.

Il 18 agosto 1991 Batigol, come poi fu soprannominato dai tifosi fiorentini, arrivò a Firenze e in quel campionato Batigol fece faville. Ma la Fiorentina il campionato dopo, 1992-93 retrocede in B, nonostante Batigol chiuse con 16 gol.

Curiosità: Uno dei primi allenatori del Re Leone, un certo Mastroianni, gli si rivolse dicendo: Batistuta, a Reconquista palleggiavi con i cocomeri?”, in un momento in cui il Batigol palleggiava con difficoltà.

Potrebbe interessarti

Risultati e classifica Serie A 2021

Risultati Serie A 2020 2021 e Prossimo turno I risultati relativi all’ultimo turno d…