FRATTAMAGGIORE. Cambio al vertice in casa nerostellata. La Frattese, come anticipato da diversi organi di stampa in questi giorni, attraverso una nota sul Social Network ufficiale, ha reso pubblico il passaggio del titolo sportivo da Rocco D’Errico (e dei soci Rocco Pellino e Antonio Lamberti) ad una cordata capitanata da Adamo Guarino. Unico superstite Andrea Baldi: proprio l’ex diggì, considerato l’anello di congiunzione tra nuovo e vecchio, ha svolto un ruolo fondamentale nell’operazione.

Ritorno al futuro

Per Adamo Guarino, imprenditore attivo nel settore dell’edilizia, frattese doc, si tratta di un ritorno. In passato, tra la fine degli anni ’90 ed inizio 2000, ha infatti guidato la societá nerostellata impegnata sempre nel massimo campionato dilettantistico, prima del lungo periodo di inattività e scomparsa del calcio a queste latitudini.

A testa alta

Dopo tre stagioni D’errico, Pellino e Lamberti chiedono il cambio. Un quinto (2017/2018), un primo (con uno spareggio con il Giugliano per la Serie D, 2018/2019) e un terzo posto nell’attuale stagione: questo il bilancio decisamente positivo lasciato alla nuova dirigenza. Bilancio nel quale spiccano anche voci come appartenenza, territorialità e amore per una città prima e sport poi.

Passaggio del testimone

“Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto e felice per la buona riuscita della trattativa. – queste le parole di Baldi riportate nella stessa nota pubblicata sul Social Network ufficiale della squadra – Sono sicuro che la nuova proprietà lavorerà con abnegazione per regalare gioie al popolo nerostellato. In primis voglio ringraziare tutti i miei ex soci D’Errico, Lamberti e Pellino, che mi hanno dato la possibilità di ricoprire il ruolo di Direttore Generale nella squadra della mia città.”

Potrebbe interessarti

Frattese – Sibilla, Grimaldi parte a razzo

FRATTESE – SIBILLA FLEGREA 3-0 Frattese: Adiletta 6, Sparano 6, Balzano 6.5, Costanz…