figc

La ripartenza per i club maschili come la Serie A, Serie B e Serie C è molto vicina, anche grazie al “Fondo Salva Calcio” promosso dal Presidente Gabriele Gravinia. Il fondo, dalla somma di 21,7 milioni di euro che sarà erogato dalla FIGC, comprende anche in piccola parte il calcio femminile. Infatti, al movimento rosa saranno assegnati 700.000 euro che a quanto sappiamo saranno destinate alla Serie A.

Tale somma servirà per aiutare i club nella realizzazione del protocollo sanitario organizzativo usato per gli uomini. Quest’ultimo ha trovato parere negativo dai 12 medici dei club. Parere comunicato ieri (4 Giugno) nell’assemblea delle squadre, dove erano presenti anche Gravinia e la Presidente della Divisione Femminile Ludovica Mantovani.

Nei 3 milioni dedicati ai calciatori c’è anche una quota destinata alle calciatrici per garantire il pagamento degli stipendi per le atlete. I problemi che non garantiscono la ripartenza della Serie A, in programma a metà Luglio, sono tanti, ma ne riparleremo in un successivo articolo.

Inoltre, sempre dalla riunione di ieri dei club è emerso anche una spaccatura tra i club, con alcuni che spingono alla ripresa e con la maggior parte che vuole chiudere qui la stagione.

Una decisione definitiva sarà presa Lunedi 8 Giugno quando ci sarà il Consiglio Federale, dove parteciperà anche Sara Gama, in rappresentanza delle giocatrici dirà la sua.

Insomma, ad oggi, la ripresa del campionato non è cosi certa.

Potrebbe interessarti

Juventus: rivoluzione a centrocampo.

La Juventus continua a sondare il mercato in entrata e dopo aver preso Dejan Kulusevski da…