Una notizia che ha dell’inverosimile arriva da Pamplona, in Spagna, dove alcuni ragazzi stavano organizzando una partita “sani contro infetti”. La polizia locale, infatti, ha rintracciato un gruppo apposito creato su facebook per pianificare la partita. Un 23enne, che risulta essere l’organizzatore dell’evento, è stato denunciato e dovrà pagare una multa di €3.000. Si è poi scoperto che il giovane aveva già organizzato una partita a giugno, a cui avrebbero assistito diverse centinaia di persone. Peraltro il ricavato del match sarebbe servito a creare una raccolta fondi da destinare proprio ai malati di Covid-19. Notizia che ha dell’assurdo, dunque, se si pensa che nelle ultime ore si è verificata un’impennata di contagi proprio nella Penisola Iberica.

Dunque non sono bastati i vari ammonimenti relativi ai diversi “covid party” organizzati con lo scopo di sfidare il virus. La partita si sarebbe dovuta giocare oggi, ma per fortuna la polizia spagnola ha scoperto tutto in tempo, evitando la possibilità di formare una grossa occasione di moltiplicazione del contagio.

 

Potrebbe interessarti

Ancora Portici sul mercato: firma un centrocampista ex Nola

Il Portici 1906 pesca ancora dalla D: questa volta firma un classe 1999. Si tratta di Genn…