Doveva essere la rivoluzione del calcio moderno, il torneo migliore al mondo, le squadre più forti tutte assieme in un unica grande manifestazione. Invece, appena due giorni dopo l’annuncio della nascita, la SuperLega rischia già di sgretolarsi su sé stessa e rivelarsi un clamoroso flop.

Flop Superlega, saltano tutte le inglesi

Pochi minuti fa, Arsenal, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham hanno ufficializzato il proprio ritiro dalla competizione e a breve toccherà anche al Chelsea. Emblematico il tweet dei Gunners, che hanno umilmente chiesto scusa ai tifosi.

Dopo le minacce della Premier e di Boris Johnson, se ne vanno tutte le sei squadre inglesi, dimezzando il numero dei fondatori della SuperLeague. Considerando anche che varie testate internazionali indicano come anche Milan, Barcellona e Atletico Madrid starebbero valutando l’addio e che la FIFA e la UEFA preparano misure salatissime per gli “scissionisti” ecco che i club rimasti, ora, s’interrogano sul da farsi. Florentino Perez, il presidente della neonata lega, ha annullato tutte le interviste dopo la riunione straordinaria tenutasi stasera, sintomo di una situazione ai limiti. E ormai aleggia sempre più nell’aria l’idea di una sospensione che avrebbe del clamoroso e del ridicolo per le sei “grandi”, o presunte tali, società rimaste ancorate al progetto.

Potrebbe interessarti

Cagliari – Fiorentina 0-0 | Pari e patta alla Sardegna Arena

Nella 36^ giornata di Serie A, Cagliari e Fiorentina impattano sullo 0-0 alla Sardegna Are…