È finito uno a uno il Monday Night di Serie A che ha visto a confronto Fiorentina e Genoa al Franchi di Firenze. Un finale rocambolesco ha consegnato al campionato il primo punto conquistato da Cesare Prandelli dal suo ritorno sulla panchina viola. Amaro in bocca per Maran che ha visto sfumare sul gong una vittoria importantissima che manca dalla prima giornata.

Un inatteso scontro salvezza

Non erano certo queste le prerogative del Genoa e soprattutto della Fiorentina ad inizio stagione. Circa un mese fa la società toscana ha provato a dare una svolta esonerando Iachini e riportando a furor di popolo Cesare Prandelli al Franchi. Il tecnico di Orzinuovi ha lasciato un ricordo eccellente nell’ambiente fiorentino dopo le splendide cinque annate dal 2006 al 2010. La cura Prandelli però, ha fin qui prodotto ben poco, con due sconfitte (Benevento e Milan) ed il pareggio di ieri sera, seppure la squadra mostra miglioramenti sul piano della produzione del gioco, rispetto alla gestione Iachini.

Tante azioni ma alla Fiorentina manca un bomber

In casa viola ci si aspettava la svolta proprio nel match casalingo contro il Genoa, ma così non è stato. Eppure la formazione di Prandelli ha giocato una gran gara mantenendo per tutto l’arco dei novanta minuti la supremazia territoriale ed arrivando molte al tiro. Alla Fiorentina manca di fatto un bomber da doppia cifra, col classe 2000 Vlahovic che appare ancora troppo acerbo per sobbarcarsi da solo le sorti della viola nel 4-2-3-1 dell’ex CT. D’altra parte anche la situazione di Cutrone rappresenta un grosso punto interrogativo. L’ex Milan ha fin qui collezionato dieci presenze, quante sono le giornate di campionato. Sia con Iachini che con Prandelli però, non è mai partito titolare. Tanto che si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile addio a gennaio.

Succede tutto nei minuti finali

La Fiorentina macina gioco ma le prime vere occasioni arrivano nella ripresa. Prima è Vlahovic a sprecare un ottimo assist di Biraghi, che pesca il serbo a due passi dalla porta ma la conclusione è fuori misura. Poi al 70′ i viola passano in vantaggio con Bonaventura ma il VAR pesca un fallo sulla trequarti dello stesso centrocampista all’inizio dell’azione che porta al gol e la rete viene annullata da Doveri. In seguito è ancora l’asse Biraghi-Vlahovic a creare problemi alla retroguardia rossoblù. All’89’ arriva la beffa con il vantaggio del Genoa. Borja Valero perde palla a metà campo, passaggio in profondità per Pjaca che con uno stop a seguire si porta davanti a Dragovski e lo batte calciando tra le gambe del portiere polacco. La Fiorentina prova l’assalto finale per non rimanere ancora a bocca asciutta. Un assedio che porta i suoi frutti proprio all’ultimo secondo. Prandelli lascia Milenkovic in attacco e alla fine è proprio il difensore a trovare il pareggio risolvendo una serie di batti e ribatti davanti la porta di Paleari.

Fiorentina – Genoa | Finale rocambolesco, gol, azioni e highlights da YouTube

Ecco il film della partita del Franchi che chiude momentaneamente il programma della decima giornata. Turno che si concluderà definitivamente quando sarà recuperata la partita tra Udinese e Atalanta.

Potrebbe interessarti

Roma – Milan 1-2 | Video sintesi, gol e highlights da YouTube

Trionfa il Milan nel big match con la Roma. La squadra di Pioli torna alla vittoria dopo l…