Finale Supercoppa

Lacrime napoletane, il rimpianto di Insigne

Termina 2-0 la finalissima di Supercoppa tra Juventus e Napoli al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia . Una vittoria da parte dei bianconeri che colleziona la nona supercoppa, il tutto deciso da Cristiano Ronaldo che svolta la partita con una sua zampata da fuoriclasse. Un match non giocato nel migliore dei modi, per entrambe le squadre. Un Insigne in lacrime che sbaglia il calcio di rigore, una grande occasione mancata di rimonta, dopo un primo gol della Juve. In pieno recupero poi segna il secondo gol Alvaro Morata. Primo trofeo come allenatore per Andrea Pirlo, compagno di mille battaglie di Rino Gattuso sia col Milan sia con la nazionale Italiana. Alza la Super Coppa Chiellini. Un Napoli che rimpiange una partita che poteva finire in modo diverso con un po’ di coraggio e cattiveria in più nel gioco.

Tabellino di Gara

Formazione Napoli

Formazione Juventus

 

Primo tempo

La Juve commette fallo già al 2′ con Bentancur a centrocampo. Al 5′ Occasione per il Napoli con un colpo di testa di Manolas su cross di Mario Rui, la palla però va fuori di poco al lato.
Al 7′ alla Juve viene assegnato un corner dopo un tentativo di mettere la palla in rete da parte di CR7.
L’arbitro Valeri, involontariamente all’11, ferma le azioni di gioco intercettando il pallone. Dopo questa frazione di secondi, Danilo arriva al tiro ma viene fermato da Ospina, che respinge un tiro a dir poco pericoloso. Al 14′ Cuadrado tenta di avvicinarsi all’area di rigore partenopea ma viene fermato da Koulibaly che, con fare decisivo, interrompe l’azione del colombiano.
Al 19′ recuperano palla gli azzurri con il capitano Insigne, il quale ruba la palla a Cuadrado e passa in contropiede per Zielinski. La difesa della Juve però recupera in tempo. Intanto brutto colpo di Kulusevski su Mario Rui ed è calcio di punizione per il Napoli, l’arbitro Valeri però non dà il cartellino.
Al 21′ Cross di Insigne a cercare Lozano. Szczesny anticipa le azioni da gol bloccando la palla.
Altro calcio d’angolo per il Napoli: batte Mario Rui ma para con sicurezza Szczesny.
Al 24′ bellissima occasione da gol per Lozano che salta Danilo. Palla per Demme che tira ed arriva proprio su Lozano che colpisce la palla con un magico colpo di testa, ma per i bianconeri ci pensa Szczesny con una parata miracolosa. Una magnifica occasione per il Napoli, gol sfiorato!
La partita continua con la Juve che spinge ancora la partita.
Al 43′ Cross di Cuadrado per Ronaldo, che lascia a terra Di Lorenzo. Valeri fischia il fallo.
Il primo tempo termina al 45′ con un pareggio e senza nessun gol: Valeri fischia la fine senza alcun recupero.

Secondo tempo

Inizia il secondo tempo: già al 46′ grande occasione gol per la Juve con un cross di McKennie per Bernardeschi che non riesce però ad impattare il pallone che viene prontamente bloccato da Ospina.
Al 50′ troviamo un Bentancur ancora pericoloso che raccoglie un pallone fuori dall’area di rigore e calcia direttamente in porta. Decisivo questa volta Mario Rui che devia il pallone e impedisce il gol. Al 55′ brutto colpo per Ospina che, per anticipare CR7 e bloccare la palla, si scontra in uscita corpo a corpo con Ronaldo e finisce a terra. Al 56′ inizia a scaldarsi Meret ma Ospina si rialza e continua la partita. Dopo il rischio di un autogol al 63′ da parte di Manolas, che fortunatamente svirgola, al 64′ invece arriva il gol dei bianconeri. La zampata di CR7 si fa sempre sentire nelle grandi partite decisive. Cristiano Ronaldo porta i bianconeri in vantaggio di 1-0 sul Napoli, dal calcio d’angolo.
Il Napoli cerca di recuperare la partita. Al 77′ Il Napoli chiede a gran voce il calcio di rigore per un fallo netto in area di rigore su Dries Mertens da parte di McKennie. L’arbitro Valeri decide per la VAR: è calcio di rigore. Batte al 79′ il capitano azzurro, Lorenzo Insigne.

Insigne in lacrime
Insigne in lacrime per aver sbagliato il rigore

Il partenopeo sbaglia però il calcio di rigore fallendo così una clamorosa occasione per trovare la rimonta della partita. Continua la partita e l’arbitro assegna ben 5 minuti di recupero. Ed è proprio durante l’ultimo minuto di recupero, al 95′ che Alvaro Morata segna il gol del 2 a 0 a porta vuota. Vince così la Juventus questa Finalissima di Supercoppa.

Potrebbe interessarti

Roma – Crotone 5-0 | La Roma torna a vincere contro un Crotone già retrocesso

Allo “Stadio Olimpico“, il match valido per la 35ª giornata di Serie A 2020/20…