Fermare gli allenamenti collettivi del Settore Giovanile e Scolastico fino al 30 giugno. È questa la clamorosa richiesta fatta dalla Federazione Medico Sportiva Italiana.

In un comunicato odierno infatti, i medici sportivi hanno detto la loro su una delle questioni che più tiene banco nel dibattito nazionale. Sulla nostra edizione digitale di ieri abbiamo parlato della querelle tra AIC e Società: l’Assocalciatori chiede di sospendere gli allenamenti per tutelare la salute dei propri assistiti, mentre le società professionistiche non vorrebbero lasciare i propri tesserati troppo tempo lontano dai campi. Il tutto nonostante ogni preparatore atletico abbia fornito agli atleti un piano di lavoro personalizzato da svolgere a casa.

Il comunicato

La FMSI chiede alla Federazione di fermare gli allenamenti dei professionisti fino al 3 aprile, quelli dei dilettanti fino a nuove indicazioni ed addirittura fino al 30 giugno per quanto riguarda il Settore Giovanile e Scolastico.

Di seguito il comunicato ufficiale pubblicato sul sito ufficiale della FMSI.

La Federazione Medico Sportiva Italiana, con riferimento all’attuale dibattito – anche mediatico – circa la possibilità delle Società Professionistiche di ogni disciplina sportiva di disporre lo svolgimento di allenamenti collettivi, ritiene doveroso, alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria, raccomandare:

  1. per le Società Professionistiche l’interruzione degli allenamenti collettivi allo stato almeno fino al 3 aprile;
  2. per le Società Dilettantistiche l’interruzione degli allenamenti collettivi fino a nuove indicazioni;
  3. per il Settore giovanile scolastico l’interruzione degli allenamenti collettivi fino al 30 giugno.

Cosa farà la FIGC?

Mentre sui social impazzano i post delle società che praticano calcio giovanile, c’è da capire come risponderà la Federazione a questa richiesta dei medici sportivi.

Difficile non darne le dovute attenzioni, ma stando a quanto raccomandato dai medici sportivi, questo vuol dire chiudere definitivamente campionati e attività sportiva per centinaia di migliaia di ragazzi/e e bambini/e. Oltre a considerare il clamoroso crollo economico di migliaia di Società ed Associazione Sportive Dilettantistiche.

Ricordiamo che il Presidente della FMSI, il Dottor Maurizio Casasco, è membro del Consiglio Federale del CONI e della Lega Serie A ed ha quindi una certa voce in capitolo nelle scelte che si potranno prendere in merito.

Potrebbe interessarti

Clamoroso a Pomigliano: con Squillante è già finita

Gigi Squillante sarebbe fuori dai piani del Pomigliano. Sembra essere terminata ancor prim…