Inacio Pià sarà il nuovo supervisore tecnico della scuola calcio Real Poggio. La società di Poggioreale si avvale dell’esperienza dell’ex attaccante del Napoli a partire dalla stagione 2020/21. Dopo l’addio al calcio giocato Pià ha intrapreso la carriera di procuratore, nella scuderia Fedele Management.

Inizio carriera

Inacio Pià arriva dal Brasile per disputare il settore giovanile con la maglia dell’Atalanta. Con la società bergamasca esordisce anche in Serie A, il 2 dicembre 2001, nel match Atalanta – Inter. Al 70′ il brasiliano sostituisce Colombo, mettendo la parola start sulla sua avventura in Italia. Entrato sul risultato di 2-2, quel match termina 4-2 per la formazione allora allenata da Cuper.

Il 27 gennaio 2002 Pià segna il suo primo gol in Serie A, nella vittoria dell’Atalanta per 2-0 sulla Fiorentina.

L’avventura di Napoli

Dopo un ottimo anno di prestito all’Ascoli, ed un ritorno in opaco nerazzurro, Pià firma per il Napoli nel gennaio 2005. Il brasiliano è uno dei pezzi pregiati del primo mercato di riparazione di De Laurentiis. Segna 5 gol in 21 presenze alla prima (mezza) stagione partenopea. Potremmo definirlo l’antesignano del Pocho Lavezzi. Protagonista della promozione dalla Serie C alla Serie B nella stagione successiva, non si ripete nel campionato cadetto. Eppure si rende efficace alla causa partenopea segnando due reti decisive nei match contro Treviso e Brescia.

Dopo un anno di prestiti tra Treviso e Catania, torna in azzurro dove segna anche l’esordio in Europa. Il 14 agosto 2008 segna una doppietta al Vllaznia nei preliminari di Coppa UEFA al suo primo approccio internazionale. Ripetendosi anche nel match di ritorno.

Nella storia azzurra

Nel finale di stagione 2008/09 Pià entra nella storia partenopea con il gol a Siena nella sconfitta del Napoli per 2-1. Con questo gol Pià è il primo calciatore nella storia azzurra ad aver segnato in Serie C, in Serie B, in Serie A e nelle coppe europee.

Potrebbe interessarti

Giuffredi: “A meno di fatti clamorosi il futuro di Hysaj sarà lontano da Napoli”

Mario Giuffredi, procuratore sportivo, che tra i suoi assistiti ha i due esterni del Napol…