Europa League | Granada – Napoli 2-0 | I partenopei non riescono ad espugnare la roccaforte spagnola

- Advertisement -

Granada – Napoli 2-0

Non è stato un buon Napoli ma forse un gol l’avrebbe meritato soprattutto nel secondo tempo, è questa l’impressione data da questo match di andata per i sedicesimi di Finale di Europa League. Un approccio sbagliato dei partrnopei. Ora si aspetta tra 7 giorni il ritorno, sarà un’impresa complicata ma non impossibile. Il Napoli però non dovrà sbagliare nulla e non dovrà farsi trovare impreparato allo stadio Diego Armando Maradona così come successo invece stasera all’Estadios de Los Carmenes. Non c’è stata molta partita per gli azzurri che erano in emergenza con tanti assenti, a disposizione infatti c’erano soltanto 14 giocatori più 6 della primavera.

Alcune dichiarazioni…

Zielinski dichiara che ci sono problemi al centrocampo e “sotto la rete” per la squadra e sono proprio questi aspetti a dover migliorare per mostrare più cattiveria nel gioco. Gattuso dichiara invece : “Qualcosa in più meritavamo, abbiamo creato qualcosa. Ma abbiamo solo 10 giocatori, li dobbiamo recuperare. Abbiamo perso ora anche Politano. Il rammarico c’è ma nel calcio non c’è destino. Gli errori ci sono. Siamo stati dei polli. Non abbiamo curatl le coperture. Per quanto riguarda Osimhen il ragazzo è stato fermo 93 giorni, deve trovare ancora la continuità per tirare fuori il suo gioco. Dovevamo fare di più però ho visto lo spirito giusto per la squadra“.

Tabellino di Gara

Marcatori: 19′ Herrera, 21′ Kenedy

GRANADA (4-2-3-1): Rui Silva; Foulquier, Domingos Duarte, Vallejo (22′ German), Neva; Herrera, Gonalons; Machis (69′ Soro), Montoro, Kenedy (69′ Puertas); Molina. Allenatore: Martinez

NAPOLI (4-3-3): Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui, Fabian Ruiz, Lobotka (64′ Bakayoko), Elmas, Politano (46′ Zielinski), Osimhen, Insigne. Allenatore: Gattuso

Ammoniti: Elmas, Di Lorenzo, Foulquier, Insigne, Rui Silva.

Primo Tempo

Al fischio di inizio il Napoli si mostra apparentemente offensivo, infatti al 6′ c’è subito un tentativo del Napoli con un tiro di Elmas, che calcia al volo da calcio d’angolo ma la palla è troppo alta.
Al 15′ invece occasione per il Granada, Foulquier sfonda sulla destra e entra in area ma Meret blocca il tiro della squadra spagnola. La partita però viene sbloccata dai padroni di casa, al 19′ arriva la prima rete Granada: Cross dalla sinistra di Kenedy, pallone che arriva ad Herrera che di testa sfonda la rete. Due minuti dopo, il Granada toglie il fiato agli azzurri con un secondo gol, al 21′ Machis passa a Kenedy che calcia di sinistro e insacca la rete. Al
25′ Elmas viene ammonito, ferma Machis in ripartenza ed è subito cartellino giallo.
Al 30′ una bella occasione da gol mancata per gli azzurri: Mario Rui arriva al tiro cross, ma il pallone finisce di poco al lato. Il primo tempo si chiude al 45’+1 con Osimhen che tenta di fare rete calciando forte però la palla finisce sul primo palo, all’esterno della rete.

Secondo Tempo

Inizia il secondo tempo con delle sostituzioni: al 46′ dentro Zielinski, fuori Politano.
Il Napoli le tenta tutte per fare gol riversandosi avanti, ma il Granada sembra chiudere tutte le possibilità.
Al 59′ ci prova Zielinski che, all’interno dell’area di rigore, calcia col destro ma la palla è troppo alta.
Al 64′ tro cambio per il Napoli: Fuori Lobotka, dentro Bakayoko.
Al 69′ ci prova il capitano: Insigne con un calcio di punizione dai 30 metri, ma il tiro è troppo alto e finisce col disperdersi l’idea del gol.
Al 70′ cambi per il Granada: Fuori Kenedy e Machis, dentro Puertas e Soro.
Al 71′ il Napoli cerca di essere offensivo: Punizione tagliata di Mario Rui dalla sinistra, ci arriva di testa Rrahmani che manda il pallone troppo in alto. Al 78′ per il Granada entrano Brice e Victor Diaz ed escono Gonalons e Neva.
All’ 86′ Insigne, non arrendendosi, batte a sorpresa una punizione in area, Osimhen gira al volo ma Rui Silva blocca anche l’ultima speranza per gli azzurri.
Il match si conclude al 91′ con una bellissima parata di Meret.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P