Dal 29 giugno scorso Nicola Leone è un calciatore del Floriana FC. Un traguardo importante per l’ex centrocampista della Frattese, partito da lontano, dai dilettanti ed oggi in procinto di vivere l’emozione della Champions League.

Prime dichiarazioni

Nicola Leone si è concesso in esclusiva ai nostri microfoni: “Sono entusiasta che la trattativa si sia conclusa nel migliore dei modi. Ci alleniamo ormai, da un paio di settimane ed ho trovato un ambiente straordinario”.

Il centrocampista si sofferma sulle tre persone che hanno fatto tutto il possibile per portarlo al Floriana: “Innanzitutto sono grato al direttore Antonio Governucci. Mi segue praticamente da sempre e mi è sempre stato vicino, sia nei momenti bui che quelli felici come questo. Credo che anche per lui sia una grossa soddisfazione vedermi qui oggi. A lui devo l’approdo all’Hamrun Spartans, che mi ha permesso di mettermi in luce in questa dimensione. Ho avuto un grande impatto col presidente Gaucci. Un grande uomo di calcio, è evidente che abbia vissuto la Serie A al cospetto dei grandissimi personaggi che hanno fatto grande il pallone italiano. Incluso il padre. Dopo esserci incontrati varie volte in Italia da avversari, finalmente ho potuto conoscere personalmente il lavoro di mister Enzo Potenza. Sto capendo sin da subito che si tratta di un allenatore che conosce benissimo il gioco del calcio e sono convinto che con lui posso crescere tanto”.

Calcio differente

Leone ci racconta anche le proprie sensazioni in riferimento al cambiamento vissuto qualche mese fa, quando è approdato nella Premier League maltese: “Si tratta di un campionato ‘atipico’. Sembra quasi spaccato a metà, tra squadre che in Italia potrebbero tranquillamente disputare una Serie C importante, ed altre che andrebbero in difficoltà nei campionati dilettantistici italiani. Il fatto che la prossima stagione cambi la regola che vede un numero minimo di calciatori maltesi nella formazione titolare, sicuramente permetterà di innalzare la qualità del campionato”.

Sogno Champions

Dopo aver concluso lo scorso campionato al primo posto, il Floriana disputerà i preliminari di Champions League: “Se penso che ad aprile dello scorso anno ho giocato una finale d’Eccellenza ed oggi mi ritrovo a preparare una partita europea, non ci credo. Devo ancora realizzare bene la cosa. Di sicuro se me l’avessero detto dodici mesi fa, li avrei presi per pazzi. Ma adesso è realtà e non vedo l’ora di mettermi in gioco, magari contro un team straordinario come il Celtic Glasgow. Un’emozione unica”.

Potrebbe interessarti

Champions League | Sorteggiato il primo turno preliminare: c’è il Floriana di Enzo Potenza

L’esordio europeo di Enzo Potenza avverrà contro il Cluj. È questo il responso del s…