ESCLUSIVA – Amerigo Romano: “Onorato di indossare la maglia della mia città”

Scritto da il 11 agosto 2018
Print Friendly, PDF & Email

CASAL DI PRINCIPE. L’Albanova è una compagine neo promossa, che si appresta a vivere il suo primo anno in Eccellenza: la compagine biancoazzurra appartiene al girone A, che anche per quest’anno, è composto da squadre, per la mole di acquisti realizzati, davvero di elevato pregio e spessore. Quindi sarà anche quest’anno un campionato avvincente con tante belle sorprese.
Alla guida tecnica dell’Albanova è giunto il tecnico Marco Mazziotti, che si è distinto lo scorso campionato in quel di Monte di Procida, portando la sua ex squadra agli albori della zona play off. La rosa che ha a disposizione il tecnico Mazziotti per questa stagione, è davvero interessante e composta da calciatori di importante spessore tecnico e tattico.
Tra i nuovi acquisti dell’Albanova troviamo il duttile centrocampista Amerigo Romano, classe ’88, importante giocatore con un curriculum alle spalle speso tra la serie D e l’Eccellenza extra campana. Abbiamo raggiunto telefonicamente Romano, che ci ha regalato una bellissima intervista dove ci parla di tante cose interessanti.

Amerigo per quest’anno hai abbracciato il progetto Albanova, per te scelta importante, anche perchè è la squadra della tua citta.

“Saluto con affetto i lettori del Corriere del Pallone in primis. Ho deciso di sposare la causa Albanova con grande sosddisfazione, ritorno nella mia città, questa è una cosa che mi inorgoglisce. Questa sarà un’annata importante, arrivo nella mia città alla soglia dei 30 anni, quindi con un’importante maturità calcistica alle spalle, insomma, non vedo l’ora di iniziare”.

Con te è arrivato dal Monte di Procida, il tecnico Marco Mazziotti. 
“Ritrovo qui il mister Mazziotti, che mi ha dato nuovamente fiducia, sono contento perchè alla fine il lavoro paga, ho dato tanto l’anno scorso al Monte di Procida e al mister stesso, e lui mi ha ripagato portandomi qui nella mia città, che è per me una grandissima soddisfazione. Ho trovato una società importante fatta di persone perbene, che investono per passione nel calcio, e questa è una cosa bella. Loro sono i nostri primi tifosi,  sarà meraviglioso lottare per loro”.

Amerigo sei tra i protagonisti, dello spot della campagna abbonamenti 2018/2019.

“Ho fatto lo spot per la campagna abbonamenti, davvero con tanta gioia, perchè nella mia città mi conoscono quasi tutti, mi sono fatto sempre voler bene. La campagna abbonamenti quest’anno è importante perchè abbiamo bisogno, più che mai, che quest’anno i nostri tifosi ci siano accanto, perchè il campionato è molto difficile, con 9 squadre attrezzate per vincere. Vediamo dove possiamo arrivare, anche noi siamo forti e diremo la nostra”.

La stagione inizia con la Coppa Italia, incontrando una signora squadra, la Puteolana 1902.

“Ci stiamo allenando bene, siamo partiti con i giusti tempi, il mister sta lavorando molto sul fare gruppo: la squadra è sostanzialmente nuova, della passata stagione è stato confermato un gruppetto di poche persone, quindi adesso è fondamentale unirci come spogliatoio. Di certo siamo ben attrezzati, ma bisogna sottolineare che le partite vengono vinte dal gruppo, composto da uomini che corrono l’uno per l’altro. Anche se arriverò in forma per la prima gara di Coppa Italia, purtroppo dovrò saltarla per squalifica”.

Amerigo siccome giocherai nella squadra della tua città, indosserai tu la fascia di capitano?” Sono a disposizione del mister e della società, se sarò scelto per indossare la fascia di capitano per me sarà una gratificazione in più: se i miei compagni di squadra, il presidente, il mister, mi riterranno idoneo per questo importante ruolo io sono qui. Se non sarà così, non me la prendo, perchè con o senza fascia, io mi sentirò il capitano di questa squadra. Cercando di fare sempre da collante nello spogliatoio in primis e poi in campo”. 

Cosa Romano darà all’Albanova?

Romano darà tutto quello che può dare all’Albanova: il suo essere professionale, il suo attaccamento alla maglia, mi metterò a disposizione del mister, dei miei compagni di squadra, di quelli più giovani. Quest’anno più degli altri, inizierò a lotterò dal 1′ minuto di gioco e terminerò al 100′, per la maglia della mia città. Ringrazio i presidenti per la fiducia accordatami per vestire la maglia dell’Abanova, e il mister che mi ha voluto fortemente qui. Sono felice di giocare a calcio nella mia città, perchè qui sanno tutti che gioco a calcio, ma non ho mai indossato la maglia della mia città. Quindi tutto questo per me rappresenta una doppia sfida, che bisogna vincere nel miglior modo possibile”. 

© Copyright 2018 Paola Mauro, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info Paola Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CONDIVISIONI