AFRAGOLESE – BARANO 3-1

La squadra di Masecchia non fallisce l’appuntamento col Barano. Secco 3-1 per i rossoblu al Papa di Cardito. Eppure la gara non era iniziata nel migliore dei modi: al 19′ infatti, Marzullo spara fuori su calcio di rigore.

Si tratta di una vera e propria prova per il vantaggio casalingo, che arriva con Palumbo al 25′. Azione da calcio d’angolo che vede Viscido spizzare di testa per Palumbo, bravo nell’insaccare il servizio del compagno di squadra. Sei minuti più tardi arriva il raddoppio di Ricci. Bellissima l’azione personale, che precede la rete del calciatore rossoblu. Il Barano prova a riaprire la gara a fine primo tempo, grazie alla rete di Scritturale arrivata al 38′.

Le ambizioni degli ospiti però, svaniscono defintivamente ad inizio ripresa. Selva si fa buttare fuori dall’arbitro dopo appena tre minuti. Al 67′ poi arriva il definitivo 3-1 segnato da Gennaro Signorelli direttamente da punizione, che chiude la pratica e lancia Masecchia in testa da solo a punteggio pieno.

CASORIA – MARIGLIANESE 2-1

Masecchia deve ringraziare senz’altro il vicino (geograficamente) Casoria. I viola infatti, trovano la prima vittoria stagionale nel match casalingo contro la Mariglianese. I vesuviani erano a punteggio pieno dopo le prime due partite di campionato, ma si sono fermati al San Mauro.

Decisivo l’uno-due viola nel primo tempo. Al 28′ è Diana a portare in vantaggio la formazione di De Michele. Cinque minuti dopo Esperimento trova il raddoppio che sembra potesse mettere finire alla gara.

Caruso striglia la squadra e nella ripresa prova la rimonta che si ferma però, al gol di Castaldi praticamente al fischio d’inizio. Inutile l’arrembaggio ospite: Laureto e compagni perdono il primo posto in classifica.

REAL FORIO – SAN GIORGIO 1926 2-1

Come il Casoria anche il Real Forio trova la prima vittoria in campionato. Mimmo Citarelli l’aveva preannunciato: “Vogliamo fare punti col San Giorgio” e così è stato. Un gol per tempo per gli isolani: vantaggio al 25′ con Errico e raddoppio nella ripresa con Savio al 79′.

Potrebbe interessarti

Il curioso caso di Antonio Maschio: allenatore a rischio squalifica

Antonio Maschio rischia una squalifica dai 6 agli 8 mesi. L’attuale allenatore in se…