VIRTUS VOLLA-SAVOIA 0-3 (primo tempo 0-3)
MARCATORI: 6’ De Rosa, 37’ aut. Ferrara, 43’ Caso Naturale
VIRTUS VOLLA (4-2-3-1): Allocca; Ferrara, Candelora, Toscano, Russo; Padovani (93’ Tufano), Esposito; De Marino (47’ Perfetto), Corace (47’ Romano), Gisonni (85’ De Francesco); Del Grande. A disposizione: Di Mauro, Sparano, De Prisco. Allenatore Giovanni Formicola
SAVOIA (4-3-3): Pezzella, Sardo (45’ Palmieri), Riccio, Di Girolamo, Panico; Del Prete (67’ Pappagoda), Liccardo, De Rosa; Di Paola (76’ Arenella), Fava Passaro (62’ Esposito), Caso Naturale (64’ Galizia). A disposizione: D’Aquino, Allocca. Allenatore Franco Fabiano
ARBITRO: Roberto Russo di Salerno
AMMONITI: Padovani (V); Arenella (S)
NOTE: Spettatori 250 circa, quasi tutti provenienti da Torre Annunziata. Angoli 3-5. Recupero 1’pt e 3’st

Nell’ultima domenica di gennaio, la capolista Savoia va al “Borsellino” di Volla per centrare la decima vittoria consecutiva e continuare la sua inarrestabile marcia verso la Serie D. Mister Franco Fabiano schiera Panico al posto dell’infortunato Fabio Del Prete, Simone Del Prete e Fava in luogo rispettivamente di Pappagoda ed Esposito. La capolista detta subito la sua legge se è vero come è vero che dopo poco più di cinque minuti è già in vantaggio: Ferrara sbaglia il disimpegno non intendendosi con Allocca e “serve” De Rosa che a porta vuota non può proprio sbagliare. Con il vantaggio praticamente immediato, la partita si mette in discesa per gli ospiti che sfruttano il maggiore tasso tecnico per controllare il possesso e andare alla ricerca del raddoppio. Al 15’ Fava incorna il cross di Caso Naturale, ma la conclusione è centrale e Allocca blocca. Raddoppio che arriva al 37’ grazie ad una goffa autorete dello stesso Ferrara che devia nella prorpia rete un tiro-cross di Di Paola. Al 41’ è una segnalazione del guardalinee ad annullare il tris oplontino, con Del Prete che era oltre la linea sul colpo di testa di Di Girolamo. Passano due minuti e stavolta il gol è assolutamente regolare: cross dalla destra di Sardo e Caso Naturale brucia il difensore e di testa insacca sul secondo palo. Si conclude così un primo tempo assolutamente dominato in lungo e largo dal Savoia. La seconda frazione di gioco è pura accademia, col Savoia che pensa più che altro a gestire le forze tenendo il possesso palla. Non mancano però le occasioni da gol, come quella che capita al 75’: prima Galizia perde il tempo per tirare da ottima posizione, poi Toscano salva miracolosamente sulla linea il tiro a botta sicura di Di Paola. Non ci sono altre emozioni fino al triplice fischio del signor Russo, col Savoia a cui basta un primo tempo straripante per centrare la decima vittoria consecutiva in campionato e mantenere a distanza siderale le inseguitrici.

Potrebbe interessarti

San Tommaso-Savoia, le dichiarazioni dalla sala stampa nel post partita

Al termine della partita tra San Tommaso e Savoia, ecco le voci dalla sala stampa dello st…