Debutto da dimenticare per l’Avellino che perde 6-3 in casa contro il Catania.

Al Partenio-Lombardi la squadra di Ignoffo viene travolta con un autentico crollo nella ripresa, dove incassa 4 reti. Pur partendo in ritardo non è assolutamente una giustificazione. Malissimo Laezza, Micovschi, Rossetti e Celjak. Di Piazza e Lodi portano subito il Catania sul 2-0, poi Albadoro dà delle speranze agli irpini.

Però il secondo tempo è senza storia, la difesa dell’avellino è in bambola e Di Piazza prima e Welbeck poi tolgono ogni tipo di speranza ai Lupi. Mazzarani poi esagera segnando il 5-1 e Bucolo fa 6-1. Un dramma sportivo per l’Avellino, che la doppietta di Di Paolantonio non rende meno traumatico, nonostante il 6-3 finale.

C’è tantissimo da lavorare, quindi, soprattutto in difesa. Malissimo la prima e con il mercato ancora aperto c’è la possibilità di rimediare. Male tutti, a partire dal tecnico Ignoffo. Così non va.

Potrebbe interessarti

Savoia, l’abbraccio dei tifosi a squadra e società nel brindisi di fine anno

Di Luigi Capasso La buona fine è arrivata sul campo con 7 vittorie di fila e 12 risultati …