In questo clima di tensione generato dalla pandemia del Coronavirus , c’è un popolo che si sta mettendo in evedenza per le sue eccellenze sia in ambito scentifico che umanitario. Stiamo parlando dei napoletani. Siamo partiti da simultanee cantate dai balconi del famoso pezzo di Andrea Sannino, “Abracciame” , a scoperte mediche di grande rilievo che vedono come protagonista il Professor Ascierto.

Fino ad enormi gesti di solidarietà come quelli di Lorenzo Insigne, primo calciatore a donare soldi per gli ospedali e dell’ex capitano della nazionale Fabio Cannavaro. Ed è prorpio su di lui che oggi puntano i riflettori.

Fabio Cannavaro, vive in Cina ed è attualmente l’allenatore del Guangzhou Evergrande. Felice per il processo di ritorno alla normalità nella terra che lo ospita, rimane immensamente preoccupato per la sua famiglia di origine in Italia.

Le iniziative promosse dal grande campione

Fabio, campione nello sport ma come si sta dimostrando anche nella vita, ha fornito un grosso supporto solidale alla causa italiana.

Ha inizialmente lanciato, insieme ai suoi colleghi del settore calcistico, una raccolta fondi in favore della Croce Rossa Italiana raggiungendo quota circa 300 mila euro ed oggi dalle ore 18:00 su diretta Instagram, insieme a Del Piero, sta spiegandoo come vorrebbe utilizzare il capitale.

In aggiunta a questa inizativa comune, ha fornito per conto proprio, mascherine e respiratori all’equipe di Ascierto. Ben 30 mila pezzi, destinati all’ospedale Cotugno di Napoli, affinché si possa fronteggiare al meglio il Covid-19 in Campania.

Appelli sulle pagine ufficiali

Seguendo le sue pagine social ufficiali di Twitter e Instagram, possiamo leggere e guardare i suoi incisivi inviti a rimanere in casa e seguire le disposizini governative.

Del resto chi meglio di lui che ha vissuto per primo il problema può dirlo.

Ecco quanto dichiarato agli sportivi: “Essere in quarantena significa stare a casa, non andare a correre. Molti italiani non hanno ancora capito che è necessario stare in casa per limitare il più possibile la diffusione del virus”

 

Potrebbe interessarti

3 momenti fondamentali: allenamento, alimentazione e psicologia. Oggi si parlerà di alimentazione

Siamo in quarantena ormai da molti giorni e diversi altri se ne prevedono all’orizzo…