La situazione all’interno dei “palazzi Cirio” di Mondragone si fa sempre più complessa. Dopo esser stata dichiarata zona rossa, infatti, alcuni cittadini di nazionalità bulgara hanno messo in piedi una protesta, violando il cordone sanitario che delimita la zona delle cinque palazzine. Tuttavia le forze dell’ordine sono riuscite a riportare la situazione alla normalità.

Intanto i casi di coronavirus salgono a 49, quasi tutti di nazionalità bulgara, quattro dei quali hanno fatto perdere le proprie tracce e sono ricercati. Molti di loro, infatti, sono braccianti attualmente impossibilitati a lavorare. Gran parte questi è asintomatica e si trova ora all’ospedale Covid di Maddaloni.

De Luca:” In arrivo un contingente dell’esercito”

Nel frattempo il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha riferito che interverrà l’esercito per mantenere il controllo nel casertano:” Questa mattina ho avuto un incontro con il ministro dell’interno Luciana Lamorgese in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. Il ministro ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito”.

Potrebbe interessarti

Riparte la Serie A: come arrivano le squadre all’inizio del torneo

Di Raffaele Ciccarelli Quello che sta per iniziare è il campionato di Serie A n. 119 della…