SAVOIA-GRAGNANO 4-0 (primo tempo 4-0)

MARCATORI: 2’ Del Sorbo, 21’ Cacace, 30’ Alvino, 39’ Felici

SAVOIA (4-3-3): Savini; Nives, Cacace (42’ Guastamacchia), Poziello, Esposito (80’ Marino); Maranzino, Liccardo, Ausiello (85’ Falanga); Alvino (71’ Rossi), Del Sorbo, Felici (56’ Tedesco). A disposizione: Riccio, Franzese, Rekik, Del Prete. Allenatore: Giosuè Squillante (squalificato Luigi Squillante)

GRAGNANO (4-3-3): L. Sorrentino; La Monica, Martone, Pastore, Ammendola; Cavaliere (46’ Evacuo), Tascone (71’ Piscopo), Chiavazzo; Talia (59’ Greco), Poziello (85’ Di Costanzo), Di Siervi (60’ Minale). A disposizione: A. Sorrentino, Grimaldi, Di Napoli, Procida. Allenatore: Rosario Campana

ARBITRO: Valerio Vogliacco di Bari

AMMONITI: Ammendola, Martone (G)

NOTE: Spettatori circa 2500 di cui una sessantina ospiti. Angoli. Recupero 1’ pt e 4’st

Torna il calcio notturno a Torre Annunziata. Dopo aver superato la Gelbison nel turno preliminare una settimana fa, il Savoia ospita in un Giraud ribollente di passone il Città di Gragnano per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie D. Mister Gigi Squillante (squalificato, in panchina c’è il fratello Giosuè) opera due cambi rispetto alla sfida coi cilentani, inserendo il terzino Nives e l’esterno Felici al posto di Stellato e Tedesco. Passano 73 secondi ed i padroni di casa sono già in vantaggio: sull’angolo di Liccardo, Del Sorbo trova la zampata che lascia immobile il portiere Sorrentino. In campo c’è solo la compagine oplontina che al 12’ va ad un soffio dal raddoppio: il tiro di Felici, leggermente deviato da Pastore termina di un niente a lato, con Sorrentino immobile. Alla metà della prima frazione, il Savoia trova il meritato raddoppio: punizione dalla trequarti di Liccardo, Cacace la allunga di testa sul secondo palo dove Sorrentino non ci può arrivare. È una sinfonia biancoscudata: alla mezzora esatta il Savoia parte in contropiede con Del Sorbo, che al momento giusto serve Alvino che brucia in velocità La Monica e in diagonale trova il palo lontano per il 3-0 dei suoi. Il Savoia non ha freni e al 39 trova anche il poker, ancora da calcio da fermo: sull’angolo del solito Liccardo, Felici anticipa tutti sul primo palo e trafigge per la quarta volta il povero Sorrentino. Si conclude dunque sul 4-0 per il Savoia un primo tempo disastroso per i gialloblu di Campana. Il secondo tempo, giocoforza, è pure melina da parte degli uomini di Squillante che pensano anche a risparmiare qualche energia in vista del debutto in campionato contro il Picerno di domenica prossima. Il Gragnano prova a trovare almeno il gol della bandiera, ma il Savoia non corre nessun rischio particolare tanto che il match si chiude sul 4-0 della prima frazione. I biancoscudati approdano, dunque, ai sedicesimi dove il prossimo 31 ottobre affronteranno sicuramente una compagine laziale, e più precisamente una tra Albalonga, Monterosi e Lupa Roma.

Check Also

Savoia, oggi la ripresa degli allenamenti in vista dell’Andria. Le parole di Guastamacchia

Il Savoia è tornato oggi ad allenarsi dopo la vittoriosa trasferta di Sarno, pronto ad aff…