Dopo il 2-1 dell’andata, la Roma doveva gestire il vantaggio acquisito sapendo che la Juventus avrebbe venduto cara la pelle. Ad aspettare la vincente il Milan, che ha sconfitto l’Inter nel derby per 4-2 ribaltando la sconfitta dell’andata e si è iscritto per primo alla finalissima.

Juventus – Roma: la partita

Bastano 17 minuti alla Juventus per pareggiare i conti con Pedersen, un gol che è già di per sé sufficiente a guadagnare la finale. Consapevoli del leggero vantaggio dato dal gol in trasferta, le bianconere si limitano ad amministrare il vantaggio contenendo le folate della Roma.

Già nel secondo tempo, però, l’aria cambia. La Roma attacca con più convinzione e costringe la difesa juventina agli straordinari. La pressione è costante e le giallorosse impugnano saldamente le redini della partita. Le bianconere non riescono a scrollarsi di dosso la pressione e infatti al 77′ arriva il pareggio meritato di Thomas.

Punta nel vivo, la Juventus si sfalda e subisce poco dopo anche il 2-1: angolo di Giugliano, difesa non irreprensibile, spunta Lazaro che insacca e batte di nuovo Giuliani. Una sentenza, quasi: a dieci minuti dalla fine, tre gol sembrano davvero troppi.

Non la pensano così Cernoia e Girelli: entrambe prendono per mano la squadra e guidano l’assalto alla porta di Ceasar, tanto che la prima colpisce una traversa all’86’ che grida ancora vendetta. La seconda, invece, non sbaglia di testa e al 92′ accorcia le distanze. Un gol che sembra gridare “non così in fretta”.

I sei minuti di recupero sono infiniti e la Roma si arrocca per evitare di perdere la possibilità di giocare la finalissima. Tuttavia, la stanchezza e un generale calo di lucidità regalano un angolo alla Juve, da cui nasce il 3-2 di Sara Gama. Troppo tardi, però. Campionesse in carica eliminate e giallorosse che guadagnano la finale per la prima volta nella loro storia.

Juventus – Roma: il tabellino

MARCATORI: 17′ Pedersen (J), 77′ Thomas (R), 82′ Lazaro (R), 92′ Girelli (J), 96 Gama (J)

JUVENTUS WOMEN (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen, Gama, Sembrant, Boattin; Rosucci, Pedersen, Caruso (63′ Maria); Cernoia, Girelli, Hurtig (83′ Staskova)

ROMA FEMMINILE (4-2-3-1): Ceasar; Soffia, Swaby (85′ Pettenuzzo), Linari, Bartoli; Giugliano, Bernauer; Bonfantini (77′ Banusic), Lazaro, Serturini; Thomas.

Potrebbe interessarti

Fiorentina 0-2 Napoli | cronaca e highlights della partita

Doveva arrivare una vittoria e gli Azzurri non hanno tradito le attese. La squadra di Gatt…