Probabilmente nella Valle Caudina qualcuno è ancora alle prese con i festeggiamenti, dopo l’impresa del Cervinara di ieri sera, quando ha battuto ai rigori il Giugliano. Al termine di una gara estenuante i ragazzi di Iuliano hanno alzato la Coppa Italia di categoria al cielo.

Non solo un trofeo

Vincere la Coppa Italia Eccellenza è già di per se un grande traguardo. Ma trionfare non vale solo la consegna del trofeo. Il Cervinara oltre ad aggiornare la sua bacheca sì è guadagnato il diritto a partecipare alla fase nazionale della Coppa Italia Dilettanti. Si parte da un girone interregionale che formerà la prima scrematura, poi turno di andata e ritorno fino alla finale che si giocherà in campo neutro a Firenze. Ma andiamo nello specifico e vediamo da dove parte il cammino verso la Toscana dell’Audax Cervinara.

Il triangolare preliminare

Ogni Comitato Regionale propone la vincitrice della propria Coppa Italia. Queste passano alla fase nazionale che prevede sia sfide ad eliminazione diretta andata e ritorno che triangolari con gare di sola andata, in cui ognuna delle tre squadre gioca una gara in casa ed un’altra in trasferta. La Campania è inserita in un girone a tre con Basilicata e Puglia.

La prima sfidante

Da Potenza c’è gia un nome della formazione che parteciperà alla fase nazionale: si tratta del Grumentum Val d’Agri. La formazione bianco blu è squadra da non sottovalutare, capace di contendere anche la vittoria del campionato ad una piazza importante come Melfi. I ragazzi di Volini si sono aggiudicati la vittoria della Coppa Italia Basilicata lo scorso 30 dicembre, battendo per 2-0 il Real Senise a Picerno. Antonio Falco ed Antonello Scavone gli autori dei gol della finale. E proprio su questi due si poggiano gran parte delle speranze del Grumentum. Bomber Scavone ha già raggiunto quota 15 gol in campionato, al secondo posto in classifica marcatori alle spalle di Gianluca Saurino. Anche l’attaccante di Caivano Falco è in doppia cifra con ben 12 gol all’attivo.

Ne manca una

In Puglia la finale si gioca in gare di andata e ritorno. Le due contendenti sono il Casarano (capolista in campionato) ed il Corato (decimo posto). Una finale che sembra già dall’esito scontato. Inoltre il Casarano disputerà la gara di ritorno in casa, mentre oggi le due compagini si sfideranno ad Andria. I 23 punti di distacco in campionato parlano di un finale scontato. Quando si tratta di finali mai dire mai.

Le date

La fase nazionale prende il via il 27 febbraio. In attesa della terza sfidante, Iuliano sta già preparando la fase nazionale

Potrebbe interessarti

Bonus Collaboratori Sportivi, ecco quando sarà erogato

Habemus bonus. O quasi. Nei prossimi giorni sarà erogato il sostegno statale per i collabo…