Dentro o fuori. “O vinco o vado via”. Lo dice Antonio Colantonio, presidente della Turris, che dà il suo ultimatum attraverso le pagine di Tuttoturris. In un’intervista nella quale abbraccia diversi temi, Colantonio parla anche del ripescaggio e delle vicende legate allo stadio Liguori.

Ciò che più lascia a bocca aperta, però, è la sua dichiarazione sui tempi che si è dato. Infatti, Colantonio ammette nell’intervista: “O vinco o a fine anno vado via”. Chiede la serie C alla squadra, ma le sue parole suonano come un campanello d’allarme. 

Purtroppo, è lo specchio dei tempi nei dilettanti. Restare in gioco ad altissimi livelli, senza vincere, diventa difficoltoso. A lungo termine certe cose si pagano. Eppure, appare un po’ prematuro il discorso di Colantonio che al suo secondo anno di gestione, dopo un grande campionato alle spalle contro la corazzata Bari, anziché parlare di programmazione e crescita futura lascia la dead line al risultato del campo.

Ora, la palla passa a franco fabiano e ai suoi ragazzi, che saranno costretti a vincere per salvare il calcio a Torre del Greco.

Potrebbe interessarti

Savoia, Volzone passa alla Fidelis Andria

Il Savoia ha ceduto il portiere Gianluca Volzone che, con l’arrivo di Coppola in mag…