Calcio giovanile

Una scuola calcio la può aprire chiunque, dall’ex calciatore al papà del bambino che spera che cosi facendo il figlio possa fare carriera nei professionisti o semplicemente che il figlio sia titolare nella squadra. Una scuola calcio la può aprire chiunque, anche chi pensa di “svoltare” economicamente e non lavorare più. C’è veramente l’imbarazzo della scelta e in questo contesto si trovano personaggi di tutti i tipi.

Si va dal professionista, cioè quello che ha giocato a calcio a buoni (o ottimi livelli) e che quindi spera di dare un contributo alla causa cercando di trasmettere ai ragazzi qualcosa che lui per primo ha avuto modo di provare, al cosiddetto ‘Pallonaro‘ (quello che sta da una vita nel settore). Ma sempre più spesso capita di trovare anche quello che non sa nemmeno le regole del calcio.

E’ in Campania questa cosa è amplificata ancor di più. In queste variegate categorie di personaggi, immancabile il gruppetto di società e persone che dice: “Vieni da me, facciamo i provini“, “ti mando a giocare in Serie A etc“. La bisognerebbe scrivere un articolo a parte, forse un libro non basterebbe 🙂

In questi giorni ho sentito una cosa che mi ha sconvolto amici lettori. E’ inerente sempre al “settore” scuole calcio e a questi pseudo-presidenti. Pensavo di averle sentite tutte ma mi sbagliavo. Vi sarebbe una società (almeno per il momento io una ne conosco), anche abbastanza conosciuta, il cui presidente si prenderebbe la briga di leggere i cellulari dei propri ragazzi. Questa sarebbe veramente grave come cosa, se fosse cosi. Non sono un avvocato o un uomo di legge ma ad occhio e croce credo che qui si configurino diversi reati, si reati avete letto bene. Uno su tutti riguardante la privacy.

scuola calcio controllo cellulari

Certo, quella che abbiamo raccolto è solo un’indiscrezione dovuta ad un chiacchiericcio tra ragazzi, ma tutto ciò, se fosse vero, non mi meraviglierebbe affatto. Ripeto, sulle scuole calcio e su questi pseudo-presidenti e pseudo-allenatori se ne potrebbero raccontare tante, ma questa supererebbe veramente ogni limite.

Ripeto, si tratta di un chiacchiericcio al momento, ma se fosse vero? Allora 2 considerazioni le farei:

  • Genitori, voi che dovreste pensare al bene dei vostri figli e AL LORO DIVERTIMENTO, aprite gli occhi – informatevi se nella squadra dove giocano i vostri figli succede ciò.
  • Ragazzi, se vi è capitata una cosa del genere e siete cosi fessi da farvi leggere il cellulari da allenatori/presidenti/dirigenti, ancora andate li? Credete sia normale tutto ciò? Queste persone non fanno a caso vostro, fidatevi.

Potrebbe interessarti

Ultime notizie Calciomercato Inter: situazione Icardi

Icardi oramai è diventato una telenovela, o quasi. Ogni giorni si legge e si scrive su di …