Missione compiuta per il Chelsea che, grazie ai gol di Hakim Ziyech nel primo tempo e di Emerson Palmieri nel finale, si impone 2-0 sull’Atletico Madrid. Gli inglesi, grazie anche del successo ottenuto all’andata, hanno visto prolungarsi il loro cammino nella massima competizione continentale per club e si sono qualificati ai quarti di finale di Champions League.

La cronaca della gara

Il primo match disputato a Stamford Bridge è grintoso. I ragazzi di Tuchel, nonostante diverse assenze, come quelle di Jorginho, Thiago Silva e Christensen, partono decisi e dominano il campo nei primi venti minuti di gioco. Dopo una prima mezz’ora nella quale a regnare è stato l’equilibrio, ci pensano i Blues a smuovere le acque grazie al contropiede di Ziyech, che deposita in rete un preciso assist di Werner. L’Atletico non demorde e ci prova con Joao Felix con un tiro dal limite che, però, si ferma tra le braccia di Mendy.

Dopo l’intervallo è ancora il Chelsea a dettare le regole. Con il piede fermo sull’acceleratore, tenta il raddoppio al 48’, ma Jan Oblak è piuttosto in forma e riesce ad evitare il gol di Werner. La squadra spagnola non reagisce, sembra bloccata. Simeone fa fatica a trovare la scintilla. Nel finale ridisegna il suo Atletico e rinuncia anche a Suarez. L’unico a provarci ancora una volta è Joao Felix, che viene prontamente bloccato da Mendy. All’83’ arriva anche il rosso diretto a Savic, colpevole di aver colpito Rudiger con una gomitata al petto, ma a chiudere i giochi in pieno recupero ci pensa Emerson Palmieri che, entrato in campo da una manciata di secondi, chiude un altro contropiede fulmineo battendo Oblak.

A passare è dunque il Chelsea, che raggiunge Porto, Psg, City, Real Madrid, Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Liverpool che venerdì 19 marzo verranno sorteggiate a Nyon nel tabellone dei quarti di finale della Champions League.

Potrebbe interessarti

Alessandria – Lucchese: 5-2

La squadra piemontese continua a sorprendere. Dopo la convincente vittoria contro la Pro V…