champions

Il Napoli ha in mano il proprio destino perchè a 180 minuti dalla fine e raccogliendo 4 punti sarebbe di sicuro qualificato. In realtà potrebbe bastare solo il successo sulla Stella Rossa per festeggiare in anticipo l’arrivo agli ottavi di finale. Lo scenario del Girone C è ancora tutto aperto ma gli azzurri sono comunque al 1°posto col Liverpool, a +1 sul Psg e +2 sulla squadra serba che di fatto è rientrata in corsa e non farà sconti a nessuno.

La Stella Rossa infatti arriverà al San Paolo provando a fermare anche il Napoli, dopo aver sconfitto a sorpresa 2-0 il Liverpool nell’ultimo turno. In trasferta però non ha ancora fatto punti, rimediando soltanto pesanti sconfitte: 6-1 a Parigi e 4-0 ad Anfield!Nella gara d’andata, cioè all’esordio in questa Champions, riuscì però a strappare un prezioso 0-0 con gli azzurri, chiamati adesso al riscatto davanti al loro pubblico.

I ragazzi di Ancelotti infatti hanno poche alternative: devono a vincere per non complicare il loro cammino. Poi se del Parco dei Principi arriveranno buone notizie (il Psg non vince col Liverpool), la qualificazione agli ottavi sarebbe matematica! In caso contrario bisognerà aspettare altri 90 minuti per l’ultima parola.

COME ARRIVA IL NAPOLI – La partita con il Chievo non ha convinto Ancelotti ed il turn over a centrocampo in particolare ha mostrato delle evidenti lacune. Ecco perché viene riproposto Fabian Ruiz dal tecnico, sempre più titolare di questa squadra. Resta invece in panchina Zielinski che, nonostante non sia stato il peggiore dei suoi domenica pomeriggio, non è ancora tornato ad esprimersi al meglio come la scorsa stagione. Il grande assente di giornata sarà invece Maksimovic, una delle sorprese di questo Napoli: Il difensore azzurro ha infatti rimediato un infortunio al ginocchio che sta mettendo in serio dubbio la sua presenza contro la Stella Rossa. Al suo posto giocherà Hysaj che ha comunque offerto una buona prestazione con i clivensi. In attacco il solito tridente Insigne-Mertens-Callejon in quanto sia Ounas che Milik non hanno fatto vedere ciò che ci si aspettava da loro.

COME ARRIVA LA STELLA ROSSA –  L’allenatore della Stella Rossa, Milojevic, invece, va verso la conferma del 4-2-3-1 con Borjan tra i pali. Difesa a quattro con Stojkovic, Savic, Degenek e Rodic a sinistra. A centrocampo ci saranno Krsticic e Jovancic con El Fardou, Srnic e Marin alle spalle dell’unica punta Pavkov.

STATISTICHE – La Stella Rossa non ha mai vinto una partita in Europa League / Champions League contro una rivale italiana: cinque pareggi e quattro sconfitte in nove partite. L’unico precedente tra Napoli e Stella Rossa si è concluso con lo 0-0 nella prima giornata di questa edizione della Champions League.

STADIO – Ci sarà un bel colpo d’occhio sugli spalti – circa 45mila spettatori – e per questo motivo la società azzurra ha chiesto ai tifosi di anticipare l’orario d’arrivo allo stadio. I tornelli apriranno alle 17 per consentire di effettuare i controlli di sicurezza con tutta calma. Sono attesi anche 3000 sostenitori della Stella Rossa, provenienti da Belgrado. Il clima, però, dovrebbe essere di festa considerando gli ottimi rapporti tra le due tifoserie.

ARBITRO La sfida di Champions League tra Napoli e Stella Rossa, in programma per mercoledì al San Paolo, sarà diretta da Jesus Gil Manzano. Insieme allo spagnolo ci saranno poi i due assistenti Nevado Rodriguez e Barbero Sevilla, il quarto uomo Lopez De Cerain e i due addizionali Martinez Munuera e De Burgos. Il fischietto spagnolo con le italiane vanta solo precedenti positivi. Con lui sono arrivate 4 vittorie (Moenchengladbach-Fiorentina 0-1, EL ’16-17; Lazio-Nizza 1-0, EL ’17-18; Dinamo Kiev-Lazio 0-2, EL ’17-18; Marsiglia-Lazio 1-3, EL ’18-19) e un pareggio (Atalanta-Borussia Dtm 1-1, EL ’17-18).

Potrebbe interessarti

Le formazioni ufficiali di Liverpool-Napoli: Ancelotti si affida agli “11 Champions”

Poco meno di 2 ore al match che per il Napoli vale una stagione intera. Alle ore 21 all…