CAVA DEI TIRRENI – (A cura di Nello Bisogno)Dopo la sconfitta casalinga contro il Rieti, in casa Cavese è caduta un’altra testa e farne le spese, questa volta, è stato il Ds Francesco Lamazza. La Cavese 1919 srl lo ha reso noto con un comunicato stampa in data 29 ott 2019. Il sig. Lamazza è stato sollevato dall’incarico e  il ruolo di direttore sportivo della prima squadra sarà ricoperto da Mario Aiello, già in organigramma da inizio stagione nel ruolo di Club Manager, in passato direttore generale dell’area tecnica dell’Ischia nel 2015, per tre anni nel settore giovanile della Paganese Calcio 1926 centrando con tutte le categorie importanti risultati.

Intanto la preparazione degli aquilotti  proseguita senza tregua, svolta in più di un occasione con doppie sedute. Questa mattina, invece, gli aquilotti hanno svolto la consueta seduta di rifinitura prima della partenza alla volta di Lentini, dove la compagine di mister Campilongo affronterà, domani pomeriggio, la Sicula Leonzio, gara che si giocherà alle ore 15.  

Al termine della seduta di rifinitura, mister Campilongo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Abbiamo preparato la partita su come potrebbe giocare la Sicula Leonzio, ma è comunque la Cavese che deve dare le risposte, non quello che ci propone la Sicula. Rispetto per la Sicla Leonzio, ma abbiamo preparato questa partita per avere delle risposte importanti da parte della Cavese”. Su esplicita domanda in riferimento all’esonero del ds Lamazza e sull’organico a sua disposizione, Campilongo puntualizza cosi: “Ho trovato la rosa della Cavese strutturata in un certo modo, non voglio discutere quello che è stato prima che io arrivassi. Se avessi voluto, avendo trovato dei lati non positivi o delle risposte negative, non avrei accettato. Nel momento in cui ho accettato devo prendere tutto quello che ho. E ho una buonissima squadra. C’è sempre il tempo per assemblare la squadra e migliorare. È chiaro che alcune lacune le abbiamo, nel senso che abbiamo “trovato” un Polito, ma non siamo riusciti a trovare un sinistro in questo momento. Sono orgoglioso di allenare questa squadra, e fino a gennaio so che ci sarà da battagliare, poi quello che sarà il futuro non lo so”. 

 

 

Chiuso lo spazio interviste, il tecnico metelliano ha diramato la seguente lista di convocati: Portieri: 1 Kucich, 12 Bisogno, 31 Nunziata. Difensori: 2 Polito, 3 D’Ignazio, 13 Marzupio, 20 Rocchi, 23 Galfano, 25 Spaltro, 26 Matino. Centrocampisti: 4 Castagna, 8 Favasuli, 11 Sainz-Maza, 21 Matera, 27 Guadagno, 28 Nunziante, 33 Bulevardi Attaccanti: 7 Di Roberto, 9 El Ouazni, 10 De Rosa, 14 Addessi, 29 Goh, 30 Russotto, 34 Sandomenico. Ancora indisponibili Lulli, Marzorati e Stranges, ai quali si aggiunge Germinale che rimane ai box perché appiedato dal giudice sportivo.

 

 Per la direzione del match di domani a Lentini, ore 15, è stato designato il signor Sajmir Kumara della sezione AIA di Verona. Assistenti del fischietto veneto saranno Andrea Torresan della sezione AIA di Bassano del Grappa e Marco Ceolin della sezione AIA di Treviso.

 

Potrebbe interessarti

Savoia, l’abbraccio dei tifosi a squadra e società nel brindisi di fine anno

Di Luigi Capasso La buona fine è arrivata sul campo con 7 vittorie di fila e 12 risultati …