CAVA DEI TIRRENI – (Servizio di Nello Bisogno) – Cavese e Foggia si affrontavano al”Lamberti” per l’undicesimo turno del girone C della serie C. Dopo le dimissioni di Giacomo Modica, annunciate dal tecnico metelliano subito dopo la gara con la Ternana di sabato scorso e prontamente respinte la domenica successiva dalla società, ma confermate da Modica e arrivate a metà settimana, la guida tecnica della panchina veniva affidata provvisoriamente al tecnico in seconda mister Michele Faggiolo, che schierava gli aquilotti con il consueto 4-3-3. Il tecnico foggiano mister Marchionni, invece, rispondeva con un 3-5-2. Al termine della contesa, però, a sorridere per il risultato finale sono gli ospiti che violano ancora il Lamberti. I satanelli battono i padroni di casa con un calcio di rigore, dopo che la Cavese si prendeva il lusso di sciuparne uno due minuti prima.

LA CRONACA E IL TABELLINO
Primo tempo noioso e senza emozioni, con le due squadre che, in perfetto equilibrio, giocano un calcio privo di emozioni e senza nessuna azione degna di cronaca. Una prima parte di gara spezzettata dalle continue interruzioni per i tanti falli commessi da ambedue le compagini. L’unica annotazione sui nostri taccuini è quella per la sospensione del match a causa di due fumogeni lanciati sul terreno di gioco al 37°. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero con il risultato fermo sullo 0-0.

Nel secondo tempo l’andamento della gara non cambia, nonostante ci siano stati due calci di rigore. A spuntarla alla fine sono proprio gli ospiti, che castigano gli aquilotti con un tiro dal dischetto. A passare in vantaggio per prima poteva essere la Cavese che al 50’ usufruisce di un calcio di rigore concesso senza esitazione dal direttore di gara: dal dischetto tira il veterano Favasuli che sbaglia e si va respingere il rigore dal portiere pugliese. Passano solo tre minuti e l’arbitro, al 53′, concede un calcio di rigore anche al Foggia. Dagli 11 metri calcia Curcio che fa meglio del collega metelliano e segna un goal pesante che  vale i tre punti. Per la Cavese, invece, è notte fonda, la crisi si fa sempre più grave.

TABELLINO: CAVESE-FOGGIA 0-1
Cavese: (4-3-3) – Russo; Matino, Favasuli (64′ Pompetti), Onisa (55′ Russotto), Cuccurullo, Montaperto (66′ De Paoli), Cannistrà (74′ Tazza), De Franco, Esposito, Senesi, Semeraro. A disposizione: Bisogno, Ricchi, Russotto, De Paoli, Marzupio, De Luca, Tazza, Oviszach, Forte, Zedadka, Pompetti, Vivacqua
Allenatore: Facciolo

Foggia: (3-5-2) – Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Anelli (60′ Del Prete); Kalombo, Salvi (71′ Gentile), Vitale (72′ Baldè), Di Jenno; Curcio (86′ Aramini); D’Andrea, Dell’Agnello (45′ Rocca). A disposizione: Vitali, Ndiaye, Gentile, Raggio Garibaldi, Del Prete, Garofalo, Lucarelli, Aramini, Pompa, Baldé, Rocca, Regoli
Allenatore: Marchionni

Arbitro: Ubaldi di Roma 1; Assistenti: Bartolomucci di Ciampino e Regattieri di Finale Emilia.

Reti: 54′ Curcio (F) rigore

Ammoniti: 18′ Anelli (F), 27′ Favasuli (C), 53′ Russo (C), 80′ Germinio (F), 90′ Aramini (F), 90′ Esposito (C). Recupero: 1’ pt – 4’ st.

Potrebbe interessarti

Catanzaro – Cavese 2-1 | Comincia con una sconfitta l’era Maiuri

Comincia con una sconfitta, l’era Maiuri per la Cavese che resta relegata all’…