CASTELLAMMARE di STABIA – (Servizio di Nello Bisogno

Nel derby con la Casertana la vittoria, per la Cavese, rappresentava un eventuale miglioramento dopo il successo ottenuto a Rende, ma soprattutto un balzo nelle sfere della classifica più consone al suo blasone. Gli aquilotti, preparati e caricati a dovere durante la settimana da Campilongo, hanno compreso l’importanza del match e hanno reso interessante la gara, giocando soprattutto con grande agonismo e gettando il cuore oltre l’ostacolo per ottenere il successo, ma alla fine della contesa portano a casa un solo punto. Le due compagini, infatti, si dividono la posta in palio. 

 

LA CRONACA e IL TABELLINO di Cavese 0 – Casertana 0

Campilongo schiera la Cavese con il consueto 4-3-3, potendo contare su quasi tutta la rosa a sua disposizione: indisponibili per acciacchi vari i soli Adessi e Marzorati, i quali si aggiungono a Lulli e Stranges già fermi ai box. Il tecnico della Casertana, invece, risponde con il classico 3-5-2 che contraddistingue la sua compagine, dovendo però rinunciare anche lui ad alcuni giocatori importanti come Zito e D’Angelo.

Primo Tempo

Il match comincia subito a ritmi alti, dimostrandosi piacevole e aperta a qualsiasi risultato sin dalle prime battute. La Cavese si approccia bene alla gara e già al primo giro di lancette va vicino alla marcatura: Sandomenico scatta in contropiede sulla sinistra e crossa in area per lo smarcatissimo Bulevardi che da buona posizione calcia la sfera sull’esterno della rete. La Casertana risponde all’8’ con Caldore che con un colpo di testa saggia i riflessi di Bisogno: il portiere metelliano d’istinto respinge di pugno la sfera. La Cavese ci riprova al 21’: Sandomenico scatta in contropiede e una volta in area calcia in porta, il portire ospite respinge la sfera che finisce sui piedi di Di Roberto che a botta sicura trova ancora pronto Crispino che para e mette in angolo. Al 28’ ancora la Cavese vicino al goal: Sandomenico calcia a rete ma un difensore casertano respinge la palla presumibilmente con un braccio, sulla respinta si avventa Bulevardi e calcia verso la porta casertana, ma il sul suo tiro è parato dal portiere ospite, sempre vigile. La Casertana si fa vedere dalle parti di Bisogno al 42’ con Adamo che con un diagonale dal limite prova a sorprendere il portiere metelliano, ma la sfera finisce alta sulla traversa. Dopo 4 minuti di recupero le due squadre vanno al riposo sul risultato di 0-0, ma la prima parte del match, piacevole ad assistere, non è stato avara di emozioni. 

Secondo Tempo

La ripresa della contesa parte sulla falsa riga del primo tempo, con le due squadre chge si affrontano a viso aperto alla continua ricerca della giocata vincente. Tuttavia, nonostante l’impegno e il tanto agonismo su ambo i fronti, i minuti scivolano via e la gara man mano cala d’intensità. Campilongo, allora, manda in campo De Rosa, Goh e Favasuli, per dare tonicità e forze fresche alla sua squadra. All’83’ proprio Goh, uno dei freschi entrati, s’invola sulla fascia sinistra e dopo aver eluso la guardia dei casertani entra in area e calcia in porta, ma la sua conclusione risulta debole e di facile presa per il portiere casertano. I cambi però non sortiscono nessun effetto sull’andamento della gara. Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara manda tutti sotto la doccia. Il derby finisce pari e patta con il risultato ad occhiali. Un o-o che accontenta un po’ tutti, tranne i presenti che avrebbero voluto la vittoria. Campilongo e gli aquilotti ci danno appuntamento fra tre giorni, quando nel turno infrasettimanale affronteranno in trasferta il Potenza.

 

 

 

 

CAVESE (4-3-3): Cavese (4-3-3): Bisogno, Polito, Matino, Rocchi, Nunziante; Bulevardi (80’ Favasuli), Matera, Sainz-Maza (69’ Castagna); Di Roberto (63’ Russotto), Germinale (80’ Goh), Sandomenico (80’ De Rosa). A disp: Kucich, D’Ignazio, Castagna, Favasuli, El Ouazni, De Rosa, Marzupio, Galfano, Spaltro, Guadagno, Goh, Russotti. Allenatore: Salvatore Campilongo

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Longo, Matese (66’ Origlia), Santoro, Laaribi, Adamo; Starita, Castaldo (47’ st Cavallini). A disp: Galluzzo, Gonzalez, Cavallini, Zivkov, Ciriello, Clemente, Lezzi, Varesanovic, Origlia,Paparuso. Allenatore: Ciro Ginestra.

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino; Assistenti:  G. Massara di R.C. e R. Terenzio di Cs  

Note: Tifoseria ospite assente: per motivi di ordine pubblico il prefetto di Napoli ha ordinato il divieto di trasferta per i residenti nella provincia di Caserta. Circa 2100, gli spettatori di fede biancoblù presenti. Ammoniti: Astarita, Caldore, Santoro (Ce), Rocchi, Matera (C) ; Angoli: 8 – 3; Recupero: 4’ pt – 5’ st.

Potrebbe interessarti

L’Italia di Mancini esagera: 9-1 all’Armenia

L’Italia di Roberto Mancini vince a valanga sull’Armenia, trovando l’11esimo s…