Ecco il caso in cui, giornalisticamente e non solo,  il passato conta;  un evento trascorso anche solo ieri, non fa più notizia, è cosa oramai spulciata ampiamente.., salvo qualche eccezione. Infatti parliamo di un caso di specie accaduto circa un anno fa, che accomuna il Casoria e la Rivarolese 1919 (squadra di Eccellenza all’epoca, della Liguria).

Ebbene, la squadra ligure in questione fu vincitrice sul campo contro FBC Finale, per 3-0. Risultato che, per analogia con il Casoria, fu messo in discussione con istanza presentata dall’avversario di quel turno di campionato, al giudice federale per una sesta sostituzione.

Stessa categoria, stessa storia e udite udite: risultato omologato a favore della Rivalorese 1919, per 3-0 appunto,  nonostante le sei sostituzioni praticate da quest’ultima in violazione con il regolamento vigente che ne impone solo cinque. In sostanza a nulla valse il ricorso presentato dalla FBC nel tentativo velleitario di conseguire a tavolino il match invocando tale vizio. La Corte d’Appello Federale ritenne inammissibile il ricorso in quanto non “influente”rispetto alla gara (già largamente compressa per il soggetto istante) e quindi ai fini del risultato maturato in campo, del sesto cambio in questione ritenendo perciò  che non fosse stata affatto trascendentale rispetto alla stessa senza poterne dunque deviarne il destino.

Il Casoria proverà a rivincere una partita straordinariamente e meritatamente dominata sul rettangolo di gioco.

La piazza rivendica il risultato, chi l’ha conquistato pure. Avanti viola…!!

 

 

Potrebbe interessarti

Napoli, Lobotka atteso in città

di Francesco Camerlingo Stanislav Lobotka sarà il nuovo playmaker del Napoli. Intesa raggi…