CASERTANA – VIBONESE 1-2

Casertana (3-5-2): Cerofolini; Petta, Rainone (Ciriello), Caldore; Adamo, D’Angelo, Santoro (Zito), Tascone, Zivkov (Lezzi); Starita (Origlia), Castaldo. All.: Ginestra

Vibonese (4-3-3): Greco; Altobello (Del Col), Malberti, Redolfi, Tito (Tumbarello); Rezzi (Mahrous), Signorelli (Pugliese), Peterman; Bernadotto, Bubas, Emmausso (Battista). All.: Modica

Arbitro: Arace di Lugo di Romagna

Ammoniti: Tascone (C), Zivkov (C), Lezzi (C), Caldore (C), Origlia (C); Rezzi (V), Pugliese (V), Mahrous (V)

Reti: 36’ Castaldo (C) rig.; 64’ Redolfi (V); 79’ Battista (V)

La partita

Termina due a uno per la Vibonese la sfida in casa della Casertana. Solo la vittoria poteva cercare la Casertana da questa partita, quella vittoria che rischiava di diventare un’ossessione, mancando da ben otto giornate.

Di contro la Vibonese, in pratica con gli stessi punti, con un match che diventa uno spareggio anche difficile da inquadrare, se per puntare ai play off o per evitare i play out.

Il primo tempo regala poche emozioni, quasi dal nulla poco dopo la mezzora si materializza il calcio di rigore, procurato e trasformato da Castaldo, che permette ai falchetti di chiudere in vantaggio la prima frazione.

Nella ripresa gli ospiti fanno subito quasi tutte le sostituzioni, per cercare il pareggio, vengono premiati a metà frazione con un gol dalla distanza di Redolfi. Gli ospiti insistono, sfruttano il momento positivo e ribaltano il punteggio con Battista, il concitato finale, con i confusi tentativi dei rosso blu locali, non lo cambiano più, per una sconfitta che certifica la crisi della Casertana.

Potrebbe interessarti

Accadde Oggi | 13 luglio 2014: quel gol di Gotze che piegò Messi

L’edizione del 2014 del campionato mondiale si svolgeva in Brasile sessantaquattro anni do…