di Domenico Oione

Alla vigilia il derby in trasferta contro la Cavese, già si presentava importante per diverse ragioni e combattuto per l’importanza della posta in palio. Metelliani e falchetti non hanno di certo iniziato la stagione nel migliore dei modi e vivacchiano sul fondo della classifica. Alla fine la Casertana è stata premiata per la caparbietà e la mentalità con cui ha condotto il gioco.

Fin dall’inizio mister Guidi aveva chiesto a tutti di tenere attenzione ed equilibrio in quanto la partita si preannunciava molto sentita e alla fine è stato accontentato. Infatti il tecnico è soddisfatto non solo per il risultato acquisito sul campo, ma anche della prestazione condotta dai ragazzi.

Le parole di Guidi dopo la vittoria sulla Cavese

Quindi una Casertana corsara e vittoriosa che ha alimentato un grande spirito di gruppo, e mister Guidi esterna: “La squadra conta elementi che combattono a testa alta, affrontando ogni difficoltà. Risultato che si può ottenere solo con un grande impegno di lavoro. Tutti sono portati a migliorarsi sempre più e mi danno elementi di lavoro ogni settimana, perciò dico che è un collettivo che si impegna e guarda lontano. Dobbiamo essere bravi e vincere con ogni velleità. È stata la risposta del gruppo. La squadra ha vinto una partita di carattere e di attenzione. Era una sfida molto sentita, forse anche per questo l’approccio non mi era piaciuto molto. Avevo la sensazione che in campo molti ragazzi erano contratti ed accusavano il peso della gara. Poi con il passare dei minuti siamo migliorati ed abbiamo creato delle situazioni per fare male alla Cavese. Era uno scontro diretto e la squadra ha risposto bene come atteggiamento e mentalità. È stata una prova di maturità da parte di tutti. Ogni partita è motivo di crescita. Oggi, nonostante il campo fosse molto morbido e quindi dispendioso, la squadra è rimasta ordinata e su un calcio piazzato siamo riusciti a sbloccarla. C’è soddisfazione perché i ragazzi hanno fatto la partita che dovevano”.

Spazio anche per le parole di Bordin

Anche l’uomo chiave della squadra, Bordin, esterna la sua visione: “A Cava, la partita è risultata abbastanza difficile su un campo pesante. Siamo una squadra che lotta su ogni pallone e questa vittoria ci voleva. Per darci una scossa. Dopo questo successo metteremo sempre più carattere in campo. Siamo contenti per i tifosi che si aspettavano da noi una vittoria. Oggi bisognava mettere in campo tanta grinta perché sapevamo che sarebbe stata una battaglia. Abbiamo una nostra identità chiara. Amiamo giocare al calcio e partire sempre palla a terra. Chiaro che quando trovi un avversario che ti viene a prendere alto e trovi un campo pesante questo diventa più difficile. Infatti ci sono stati frangenti della gara in cui abbiamo cercato anche qualche lancio di troppo rispetto al solito. Ma ci sta in alcune partite. Cerco di dare il meglio sempre. I quattro assist sicuramente fanno piacere. Ma sono contento soprattutto per la squadra e per la vittoria di oggi. Il gruppo è la nostra forza. Siamo tutti ragazzi giovani che hanno voglia di vincere. Le ultime partite non sono andate come volevamo sia per colpe nostre che per sfortuna. Ma il campionato è ancora lungo. La Casertana non merita questa classifica. Abbiamo incontrato squadra forti e dimostrato di poter dire la nostra. Le sconfitte ci hanno fatto focalizzare l’attenzione su quello che era da migliorare. Conosciamo il nostro valore e vogliamo crescere”.

Alla fine tutti soddisfatti della prestazione e tutti tesi a disputare le partite che verranno, con la stessa modalità fatta di equilibrio, bel gioco e mentalità.

Potrebbe interessarti

Napoli – Benevento 2-0 | Riscatto azzurro nel derby campano

di Stefania Fina NAPOLI – BENEVENTO 2-0 Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahman…