Carmine Zigarelli chiarisce la posizione del Comitato Regionale Campania della LND. Il numero uno del calcio campano esce allo scoperto con una lunga dichiarazione che affida ai canali social del CR Campania.

La circolare del Ministero degli Interni di ieri sera, ha creato il caos tra dilettanti e soprattutto, le scuole calcio. Già pronte ad organizzare sedute d’allenamento individuali per i propri tesserati. Forti delle FAQ pubblicate da Sport e Salute (Ministero dello Sport) e dall’SGS. Ora il Comitato Regionale Campania, così come altri Comitati Regionali che si sono accodati alla richiesta di Zigarelli, chiede chiarezza da parte della FIGC.

Le parole di Carmine Zigarelli

“Come Comitato Regionale Campania non possiamo agire in autonomia, dato che siamo figli della Lega Nazionale Dilettanti, che a sua volta è componente di maggioranza relativa della FIGC, l’unica titolata a sedere nei tavoli istituzionali”. Questo è quanto si legge nella dichiarazione del Presidente Zigarelli. Di seguito il testo completo di quanto espresso dal numero uno del calcio campano.

“Sono giornate complesse, in cui voi tutte società, state dando grande prova di professionalità e soprattutto di responsabilità. Lo stop al nostro amato calcio dilettante e giovanile ci ha lasciati praticamente interdetti, soprattutto perché tutti i nostri club hanno totalmente rispettato i protocolli governativi, garantendo una partenza in completa sicurezza. E soprattutto, come ben ha dichiarato il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, non siamo noi gli ‘untori’.

Noi siamo quelli che i ragazzi li tolgono dalla strada e provano in tutti i modi con regole, disciplina e tanto affetto, a costruire per loro un futuro migliore.

Ci sono presidenti di società, che nonostante mille difficoltà, si sono iscritti ai campionati, per continuare a regalare un sogno a tanti giovani in totale sicurezza, consentendo loro di socializzare nel pieno rispetto dei dispositivi normativi per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Chiarimenti

Sono giorni che abbiamo chiesto per il tramite della FIGC Federazione Italiana Giuoco Calcio dei chiarimenti sull’ultimo DPCM, e ancora oggi abbiamo sollecitato e richiesto di far chiarezza sulla circolare del Ministero degli Interni, che da ieri sera sta facendo il giro del web e di whatsapp.

Chiarimenti che al momento non sono pervenuti, generando interpretazioni varie.

Chiediamo semplicemente chiarezza per il mondo del calcio, perchè dietro ogni società ci sono dei presidenti, dei dirigenti, dei medici, degli allenatori, dei calciatori, dei genitori, dei giornalisti, dei tifosi, a cui abbiamo il dovere ineludibile di dare spiegazioni dettagliate, perchè nessuno deve essere lasciato solo.

Come Comitato Regionale Campania non possiamo agire in autonomia, dato che siamo figli della Lega Nazionale Dilettanti, che a sua volta è componente di maggioranza relativa della FIGC, l’unica titolata a sedere nei tavoli istituzionali.

Ringrazio i presidenti di società e tutti i loro staff, per la grande prova di maturità e consentitemelo di ‘eccellente pazienza’ che stanno dimostrando, in questa situazione di incertezza normativa.

Stiamo lavorando per tutti voi, per tutelare i vostri progetti. Come ben sapete sono sempre dalla vostra parte, sono al vostro fianco, e troverete sempre il mio appoggio per ogni tipo di confronto e di iniziativa pacifica e in sicurezza, nell’interesse vero dello sport di base, giovanile e dilettante.

Vi abbraccio tutti! Ce la faremo, INSIEME!”

Potrebbe interessarti

VIDEO | Boca Juniors: torna in campo la 10 ed è subito decisiva

Continuano ad arrivare segnali dopo la morte di Diego Armando Maradona. L’addio del …