Coronavirus Campania

Non si arresta la crescita della curva del contagio in Campania. In controtendenza rispetto al dato nazionale, nella regione il rapporto percentuale tra tamponi e positivi ieri si attestava intorno al 13,40%, mentre la media nazionale è al 7%. Ieri sono stati 2.046 i nuovi positivi al covid, a dispetto dei 15.260 tamponi analizzati.

Intanto le scuole rimarranno chiuse almeno fino al prossimo 14 marzo, visto il diffondersi del contagio nelle diverse strutture della regione. La paura di molti è che la Campania possa diventare zona rossa già da Lunedì 8 marzo. C’è un dato fondamentale da tenere d’occhio in questo senso: se l’indice RT del contagio dovesse superare l’1.25, infatti, scatterebbe in automatico la zona rossa.

Caserta, comuni a rischio zona rossa

Intanto l’Asl di Caserta ha comunicato un elenco di 27 comuni che sarebbero a rischio zona rossa, chiedendo ai rispettivi sindaci di adottare misure più restrittive. Ecco quali sono i comuni a rischio: Arienzo, Calvi Risorta, Casaluce, Casapulla, Castel Morrone, Cervino, Conca della Campania, Grazzanise, Letino, Macerata Campania, Maddaloni, Marzano Appio, Mignano Montelungo, Parete, Pietramelara, Roccamonfina, Roccaromana, San Cipriano d’Aversa, San Felice a Cancello, San Marco Evangelista, San Prisco, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria La Fossa, Succivo, Valle di Maddaloni, Villa Literno.

Potrebbe interessarti

Campania zona arancione dalla prossima settimana, De Luca: “riapriremo i ristoranti di sera”

Vincenzo De Luca ha parlato del possibile cambio di colore della regione Campania. Il gove…