di Francesco Camerlingo

Josè Callejon è quasi prossimo ad accasarsi in Cina. Rafa Benitez, tecnico del Dalian Yifang, ha convinto il giocatore che è prossimo a ritrovare Marek Hamsik già da gennaio. Ieri a Castelvolturno si è rivisto il patron De Laurentiis, per cercare una ‘pace’ necessaria e strumentale per tutti, tra la società appunto e i calciatori dopo tutto quanto accaduto.

Si parla di una schiusura all’orizzonte tra Adl e coloro i quali hanno il contratto in scadenza-Mertens e Callejon- per intenderci, circa uno sperato rinnovo almeno biennale a cifre modellate rispetto a quelle percepite ora dai due. Si racconta che, mentre per Dries, c’è volontà almeno ad ascoltare la seconda proposta di Aurelio (la prima relativa alla parcellizzazione dell’ingaggio attuale per altri due anni, fu ritenuta non congrua da parte dell’agente del belga), per Callejon non c’è invece margine, avendo lui già scelto di andare altrove,  al Dalian appunto.

L’indizio- alla luce di queste dinamiche che hanno reso un po’ di malumore allo spagnolo, il Napoli si attrezza per sostituire degnamente il giocatore: Di Lorenzo è quello indicato attualmente da Carlo Ancelotti per fare il lavoro in campo di Callejon. Le prove sono in evoluzione; già a Liverpool abbiamo apprezzato l’interpretazione del ruolo-nella batteria dei 4 di centrocampo- dell’ex Empoli, con buoni risultati. Domani sarà ancora panchina per Josè contro il Bologna, e con ogni probabilità sulla fascia opererà ancora Giovanni Di Lorenzo, segno che oramai che l’anno partenza già a gennaio è ormai certa.

Potrebbe interessarti

Carlo Ancelotti, oggi a Londra per chiudere con l’Everton

di Francesco Camerlingo  Niente Arsenal per Carlo Ancelotti. Il mister di Reggiolo volerà …