BISCEGLIE – AVELLINO 1-1

Bisceglie (3-4-2-1): Casadei; Hristov, J. Da Silva, Karkalis; Mastrippolito, Ungaro (Gatto), Nacci, Armeno; Trovade, Zilbert(Petris); Montero. All.: Mancini

Avellino (3-4-3): Dini; Laezza, Zullo (Alfageme), Bertolo(Illanes); Celjak, De Marco (Ferretti), Di Paolantonio, Parisi; Izzillo, Micovschi (Sandomenico), Albadoro (Pozzebon). All.: Padovano (Capuano squalificato)

Arbitro: Di Graci di Como

Ammoniti: Montero (B), Trovade (B), Trovade (B); Bertolo (A), Pozzebon (A), Parisi (A)

Espulsi: 81’ Trovade (B)

Reti: 40’ Di Paolantonio (A) rig., 47’ (pt) Montero (B) rig.

La partita

Pareggio per uno a uno tra Bisceglie e Avellino. L’obiettivo degli irpini in questo match è innanzitutto quello di tornare alla vittoria che manca da quattro turni, poi di trovare quei punti per puntare alla zona play off.

Di contro i padroni di casa, che si giocano forse una delle ultime possibilità di risalire per evitare i play out.

L’inizio della gara risente del nervosismo per l’importanza della posta in palio, poi la partita scorre sul filo dell’equilibrio, le emozioni tutte sul finire di frazione.

Prima passa l’Avellino con un calcio di rigore, procurato da Albadoro e trasformato da Di Paolantonio (dopo contesa con Micovschi), in pieno recupero pareggia Montero sempre su calcio di rigore.

Nella ripresa l’equilibrio non si spezza, la girandola di sostituzioni non sortisce effetti, solo nel finale l’Avellino prova a forzare i tempi, complice anche la superiorità numerica per l’espulsione di Trovade, ma il punteggio non cambia. Alla fine è pareggio, con il punto che serve a poco per le due squadre.

Potrebbe interessarti

Accadde Oggi | 13 luglio 2014: quel gol di Gotze che piegò Messi

L’edizione del 2014 del campionato mondiale si svolgeva in Brasile sessantaquattro anni do…