Gol ed emozioni tra Frosinone e Benevento. Al triplice fischio ad avere la meglio è la compagine campana, che espugna il Benito Stirpe e ottiene l’ennesimo ottimo risultato stagionale.

FIERA DEL GOL

Il risultato finale è uno scoppiettante 3-2 per la squadra allenata da Filippo Inzaghi, che vince la sfida con l’amico Alessandro Nesta. Diverse indicazioni positive per il tecnico della Strega: una di queste è sicuramente Giuseppe Di Serio, che ha timbrato il cartellino per la prima volta in cadetteria. È suo il gol che apre le danze dopo appena sette minuti. Il Frosinone ha fortemente bisogno di punti in ottica playoff, ergo non sono ammessi passi falsi: la partita sembra prendere una strada diversa quando, al 30’, Brighenti sigla la rete del momentaneo pareggio. Passano appena otto minuti e Caldirola porta nuovamente in vantaggio i suoi. Il primo tempo, ricco di emozioni, regala un ulteriore aggiornamento, dato che al 40’ Tello cala il tris e sembra chiudere definitivamente i giochi.

NON BASTA LA SPERANZA

Nesta inserisce Paganini per Ciano, cerca di dare nuovo ritmo e coralità alla manovra dei suoi ragazzi, che rientrano in partita grazie al guizzo di Federico Dionisi. Il gol dell’attaccante, però, è l’ultimo aggiornamento del match, che termina 3-2 per gli ospiti, che vedono il record di punti del Palermo ad appena tre lunghezze: la squadra ha definitivamente ripreso il trend da schiacciasassi dopo la mini-striscia di tre match senza vittoria. Merito della dedizione del gruppo e di un allenatore, Filippo Inzaghi, magistrale nella gestione di un rilassamento che, grazie alla prova del campo, è stato ampiamente superato. Il Frosinone resta al quinto posto ma la concorrenza è più agguerrita che mai: sei squadre sono racchiuse in tre punti, per una regular season di Serie B che, come da straordinario programma, promette di regalare emozioni fino alla fine.

Potrebbe interessarti

Benevento, termina la stagione dei record

Sembra quasi un peccato che questo campionato sia terminato. Il Benevento ha riscritto la …