Manca poco al calcio d’inizio della sfida tra Frosinone e Benevento, che domani prenderà il via nella cornice dello Stadio Benito Stirpe. Trentaseiesima giornata del campionato cadetto, stimoli sicuramente differenti ma eguale voglia di fare bene.

ANTIPASTO DI SERIE A

È così che Filippo Inzaghi, tecnico dei Sanniti, ha definito la partita di domani. Il Frosinone è una squadra d’alta classifica, nel recente passato impegnata in Serie A, e sicuramente insidiosa per un Benevento oramai (legittimamente) focalizzato esclusivamente sulla preparazione della prossima annata. Inzaghi, come noto, non vuole che la soglia dell’impegno cali, motivo per il quale cerca continuamente stimoli per i suoi ragazzi. Il record del Palermo (86 punti nella stagione 2013/2014) è ancora accessibile e rappresenterebbe una doppia soddisfazione per i Sanniti, dato che i rosanero militavano in una cadetteria a 22 squadre. Obiettivi in termini di punti, dunque, ma non solo: Inzaghi vuole anche abituare la squadra a saper gestire le diverse tendenze che possono palesarsi nel corso di una stagione, e il rilassamento è sicuramente tra queste. Motivo per il quale il tecnico si aspetta una grande prestazione, seppur dovrà ancora fare a meno di singoli importanti come Viola, Volta e Letizia, mentre Tuia è recuperato. Resta in dubbio Hetemaj, ma le riserve saranno sciolte solo domani mattina.

FROSINONE, OBIETTIVO SALVAGUARDARE I PLAYOFF

Il Frosinone, d’altro canto, deve ancora faticare sul campo per raggiungere il proprio obiettivo, ovvero la qualificazione ai playoff. I ciociari, al momento, occupano la quinta posizione in classifica dopo aver raccolto appena due punti nelle ultime tre partite, un ruolino sicuramente da invertire dato che la concorrenza non ha intenzione di fermarsi. Alessandro Nesta sa che il suo amico Filippo Inzaghi venderà cara la pelle, motivo per il quale la partita andrà affrontata con il livello massimo di attenzione. Il tecnico è pronto a scommettere in particolare sugli attaccanti, dato che il trend di pochi gol realizzati fino a questo momento necessita di un netto ribaltamento in queste battute finali. Una sfida, dunque, che promette intensità ed emozioni.

Potrebbe interessarti

Benevento, termina la stagione dei record

Sembra quasi un peccato che questo campionato sia terminato. Il Benevento ha riscritto la …