Basket: fallisce la gloriosa Scandone Avellino

- Advertisement -

La Scandone Avellino non c’è più

Dopo 71 anni di storia, la Società Sportiva Felice Scandone è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Avellino.

Il club irpino che nacque il primo luglio 1948, ha partecipato a 19 campionati di Serie A, coppe europee ed ha conquistato la Coppa Italia nel 2008 arrivando fino alla semifinale Scudetto per tre stagioni.

Negli scorsi mesi il primo liquidatore della Scandone, Luciano Basile, con gli avvocati, Achille e Fabio Benigni, aveva ottenuto la possibilità di determinare un concordato in bianco.

In mattinata il Tribunale di Avellino ha ufficializzato la rinuncia da parte della Scandone con il concordato che è risultato improcedibile e il Tribunale ha dichiarato il fallimento del sodalizio cestistico con la nomina del giudice e dei curatori determinando modi e tempi per la presentazione dei bilanci e l’elenco dei creditori.

“Il Tribunale di Avellino ha dichiarato improcedibile la domanda di concordato ex art 161 comma 6 L.F della Società Sportiva Felice Scandone s.p.a. in liquidazione ed estinto il relativo procedimento iscritto al n. 4/2021 C.P. La società nata nel 1948 è ufficialmente fallita”.

L’annuncio su facebook

“Dopo 71 anni di gloriosa storia, costellati da successi e delusioni, gioie e dolori, la S.S FELICE SCANDONE 1948 è ufficialmente fallita.
È pleonastico asserire che ognuno di noi ha perso un piccolo pezzo del proprio cuore.
Un percorso lungo ed indimenticabile che ha permesso alla piccola e vituperata città di Avellino di entrare nelle case degli appassionati della palla a spicchi per molteplici decenni, una Coppa Italia conquistata tra lo stupore generale e che ha lasciato un segno indelebile nel cuore e nella mente di tutti gli irpini, una partecipazione alla massima competizione europea, l’Eurolega, giocata a testa alta e conclusa con tre vittorie, innumerevoli partecipazioni ai playoff scudetto e una finale europea (Europe Cup) persa.
Abbiamo avuto la fortuna di vedere indossare i nostri colori da fuoriclasse come David Vanterpool, Marques Green, Devin Smith. Travis Best, Norris Cole e tanti altri ancora.
Non doveva finire così, ma dopo le macerie accumulate nella scriteriata gestione Sidigas, era impensabile continuare a vivere sul sottile filo dell’equilibrio un giorno si e l’altro pure.
Oggi finisce ufficialmente, ma già da due anni avevamo il cuore pesante e la consapevolezza che questa storia fosse già giunta a conclusione. Una realtà dura da accettare ma tangibile sin dalla mancata iscrizione in A1.
Ci auguriamo che da oggi possa risplendere una nuova alba che scavi nel solco lasciato dalla Scandone per prosperare di nuovo.
È UN ARRIVEDERCI, NON UN ADDIO.
CIAO LUPO”
- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P