Real Agro Aversa-Portici 4-0: poker granata che sa di salvezza

- Advertisement -

Nella sfida in chiave salvezza fra Aversa Normanna e Portici 1906 a spuntarla è la formazione granata, con un pesante poker che condanna i vesuviani. Prova cinica dei padroni di casa, che sfruttano al meglio le occasioni create, anche grazie alla prova superlativa del bomber Antonio Messina, autore di una doppietta. Ospiti di fatto mai scesi in campo: gli uomini di Panico faticano a rendersi pericolosi e portarsi a tu per tu con il portiere avversario. Gli azzurri appaiono privi di idee e poco attenti in occasione dei gol subiti.

Aversa-Portici 4-0, cronaca della gara

Parte subito forte la formazione normanna, anche se la prima occasione della gara capita sui piedi del giovane attaccante del Portici D’Acunto, che mette alla prova Papa con un tiro a giro respinto dal portiere classe 2002. Al quarto d’ora la prima rete per i padroni di casa: Ndiaye salta due avversari e serve l’assist per Messina, che batte Spina e ribadisce in rete per il vantaggio dei suoi. Sfortunato il Portici in occasione del doppio vantaggio Normanno: sul cross di Ndiaye, infatti, è Marigliano a ribadire nella propria porta nel tentativo di respingere la palla. La reazione degli ospiti è timida, ci prova Prisco con un colpo di testa che finisce alto sopra la traversa.

Nella ripresa la storia non cambia. Padroni di casa ancora pericolosi con Messina, che spedisce centrale a pochi metri da Spina. Ma è ancora una volta il centravanti classe 2000 al minuto 61 a sfruttare un cross preciso di Chianese e ad incrociare di testa per la rete del 3-0.

Al 74′ l’Aversa chiude la pratica con una rete superlativa realizzata da Guglielmo al termine di una splendida azione dei granata. Ancora una volta colpevole la difesa Azzurra, che sul passaggio illuminante di Chianese rimane a guardare e non riesce a fermare Guglielmo.

La Classifica

Grazie a questa vittoria l’Aversa compie un grande salto in chiave salvezza. I granata, infatti, si portano così a 24 punti, allungando sulla zona playout. Per i vesuviani, invece, la situazione si fa sempre più complicata. I vesuviani occupano la terzultima piazza e pagano un trend negativo di tre sconfitte consecutive. I 15 punti conquistati in 18 partite giocate sono pochi per poter pensare alla salvezza. Gli uomini di Panico proveranno a ripartire già la prossima settimana nella sfida contro il Taranto primo della piazza.

 

 

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P