L’Avellino mette la sesta marcia e mette nel mirino la capolista Ternana che dista solamente sette lunghezze. Nella gara disputatasi al “Partenio” gli irpini fanno suo anche ild derby contro la Paganese che per i primi 60 minuti ha eretto un muro. La formazione di Braglia la sblocca nella ripresa, complice anche l’ingresso di Fella, grazie alle reti di Maniero ed Aloi.

 

Avellino – Paganese: la partita

Parte bene la Paganese che gioca a testa alta con l’Avellino che continue bene le azioni degli ospiti. All’11’ Baiocco compie la prima parata del match salvando la deviazione sotto misura del compagno di squadra sul cross di Carriero. All’ 30’ i padroni di casa protestano per un calcio di rigore non concesso per una trattenuta ai danni di Silvestri, che viene anche ammonito per proteste. Rivedendo bene l’azione il fallo di Antezza c’era. Sbagliata decisione del direttore di gara.  Sul finire del primo tempo altra occasione per l’Avellino: calcio d’angolo battuto da Tito conclusione di De Francesco che di prima intenzione calcia in porta ma la difesa ospite salva. Nella ripresa per i primi dieci minuti il copione è lo stesso cosi Braglia si gioca la doppia sostituzione mandando in campo Fella e Maniero. L’Avellino la sblocca  al 32’: fallo di Cigagna su Fella questa volta il direttore di gara concede la massima punizione. Sul dischetto si presenta Maniero che spiazza Baiocco e porta l’Avellino in vantaggio. Al 37’ la Paganese resta in dieci per l’espulsione di Volpicelli che compie un fallace su Adamo. I padroni di casa la chiudono al 39’ con il rasoterra sul secondo palo di capitan Aloi dove Baiocco nulla può. Con il risultato in cassaforte i ritmi calano e gli irpini portano casa la sesta vittoria consecutiva.

 

Avellino – Paganese 2-0, gol e highlights

Potrebbe interessarti

Juve Stabia – Catanzaro 0-1: decide Pierno

Al “Menti” si gioca il recupero ad alta quota con Juve Stabia e Catanzaro che si contendon…