Avellino, l’intervista di Gaetano Romano

- Advertisement -

I quattro pareggi consecutivi con i quali l’Avellino ha aperto il Campionato hanno lasciato a tutti l’amaro in bocca, nonostante l’invito di Piero Braglia, l’allenatore dei Lupi, a mantenere la calma. Comunque sia, ben presto i bianco-verdi dovranno invertire la rotta e macinare gioco e vittorie.

L’intervista

Gaetano Romano, ex attaccante dell’Avellino, che vestì la divisa bianco-verde nella stagione 2009/2010, è stato raggiunto dai colleghi di Sport Channel 214, e ha commentato il particolare momento degli uomini di Braglia:

Nessuno si aspettava un inizio di campionato dell’Avellino un attimo deludente. Se non segnano gli attaccanti vuol dire che si sta creando poco. Un po’ tutti gli addetti ai lavori si aspettavano un altro inizio. Gli attaccanti è normale che in questa fase qui possono preoccupare, però penso che l’Avellino abbia un parco attaccanti importante. Al momento che si riesce a sbloccare, anche la squadra cambierà rotta. Quando non si riesce a segnare la medicina giusta è quella di stare il più tranquilli possibile. Ad Avellino diciamo che è un po’ difficile stare tranquilli perché ci si aspetta sempre il massimo, specialmente da chi poi deve finalizzare. Credo che se ci sono attaccanti di spessore, la personalità deve uscire fuori. È normale un momento no, però credo che prima o poi con la tranquillità si possa sbloccare questo momento. Bisogna uscirne quanto prima possibile“.

I prossimi impegni dell’Avellino

L’ex bianco-verde ha, inoltre, espresso un parere sulle partite che i Lupi si accingono a giocare:

Sono due partite difficilissime. L’Avellino se vuole cambiare tendenza, è normale che già da domenica deve cercare di vincere. Ad Avellino si pretende molto. Giusto cambiare rotta il prima possibile, sperando che in queste due partite che si possa fare bottino pieno“.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Calendario 2021-22: Serie A, Serie B, Serie C, Serie D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P