I Lupi riprendono la corsa in campionato e si preparano alla difficile gara del “Matusa”. L’Avellino conquista 3 punti d’oro per la salvezza e surclassa una Spal che si arrende al “Partenio-Lombardi”. I biancoverdi vincono dopo oltre un mese in cui avevano raccolto in cinque gare appena 2 miseri punti. Dopo la batosta di Terni, torna finalmente il sereno in casa Avellino. Una buona prova di carattere e determinazione non ha evidenziato differenze tra le due formazioni. Mister Novellino si affida al turnover facendo riposare Verde e Jidayi e dando spazio in attacco ad Eusepi al fianco di Ardemagni e in difesa a Perrotta insieme all’ormai recuperato Migliorini. Ed è proprio quest’ultimo a procurare l’assist vincente ad Eusepi che senza difficoltà realizza il gol della vittoria. Questa sera i Lupi affrontano una delle gare più difficoltose. Contro il Frosinone, che tenterà di allungare sulla Spal, non ci saranno gli squalificati Paghera ed Ardemagni. Invece, Walter Novellino viene graziato dal giudice sportivo. La situazione in casa biancoverde sta migliorando grazie ad un tecnico grintoso che non molla mai. Il mister biancoverde, durante la settimana, aveva caricato a mille i suoi ragazzi perché era proprio il carattere a mancare: “In settimana abbiamo analizzato tutto. Sotto l’aspetto tattico la squadra rispondeva ma mancava il carattere. Abbiamo corretto alcune cose e abbiamo risposto benissimo sotto l’ aspetto caratteriale e del gioco. Mi è piaciuto l’attacco e molto la fase di non possesso. Abbiamo fatto una grande partita e un grande passo in avanti per la salvezza. Mancano 10 punti. Oggi nel primo tempo non gli abbiamo fatto fare un tiro in porta. Abbiamo fatto una grande gara. Migliorini? Viene da un infortunio. L’ho visto molto meglio e più va avanti e più arriverà in alto. Restiamo con i piedi per terra. I miei problemi sono nati sempre dagli infortuni. Frosinone? Io devo andare lì a fare risultato. È una squadra che fa un finto 3-5-2. La mia squadra ha la giusta furbizia per vincere”.

Subito dopo, parla l’ex Pisa Umberto Eusepi: “A noi serviva questa vittoria e abbiamo scelto la gara più difficile per vincere. Pensiamo al Frosinone che vuole allungare sulla Spal ma devono incontrare noi. Il mio lavoro è fare gol. Spero di continuare così. Oggi abbiamo fatto una partita di grosso sacrificio e vuol dire che il gruppo è forte. Dobbiamo tornare lì su in classifica e stare più  tranquilli. Novellino dopo Terni ha insistito sull’atteggiamento che non abbiamo avuto in queste settimane. Dobbiamo pensare che siamo una squadra che si deve salvare. Il resto verrà da sé. Mi auguro di fare punti anche contro il Frosinone. Noi dobbiamo partire ed arrivare al “Matusa” per fare una guerra calcistica”.

Stefania Fina

Potrebbe interessarti

Novellino: “Restiamo coi piedi per terra”

Il tecnico biancoverde commenta la vittoria della sua squadra: “Mi aspettavo un modu…