Sei partite senza sconfitte, che diventano otto se aggiungiamo anche la Champions League. Diciotto gol negli ultimi sei match di campionato. con una media di tre gol a partita. Sono questi i numeri straordinari dell’Atalanta che dal 28 novembre, giorno della sconfitta interna subita dal Verona, è tornata a macinare punti, proprio come nella scorsa stagione.

Ed anche oggi arrivano i tre punti per Gasperini che travolge il Parma per tre a zero grazie alle reti di Muriel, Zapata e Gosens. Una sconfitta che complica la permanenza di Liverani sulla panchina gialloblù. È praticamente questione di ore per il ritorno di Roberto D’Aversa a Parma.

Atalanta spietata, non perdonano gli attaccanti orobici

Una partita praticamente mai stata in bilico quella di Bergamo. L’Atalanta passa in vantaggio già al quarto d’ora di gara. La marcatura è di Luis Muriel che anche da titolare non fallisce l’appuntamento col gol. Il colombiano raccoglie un lancio da centrocampo di Ilicic e fredda Sepe per l’uno a zero. Risultato con cui si chiude il primo tempo.

Nella ripresa entra Duvan Zapata che per una volta fa il Muriel. Passano appena tre minuti e l’ex attaccante del Napoli raddoppia. Gosens serve il colombiano che penetra in area e fa partire un sinistro troppo angolato per Sepe. Al 61′ gli orobici chiudono i giochi con Zapata che restituisce il favore all’esterno tedesco dandogli il pallone in area di rigore. L’esterno non sbaglia e porta il risultato sul definitivo 3-0.

Atalanta – Parma | I gol, le migliori azioni e gli highlights da YouTube

Con questa vittoria l’Atalanta aggancia il Napoli in classifica, complice la sconfitta degli azzurri contro lo Spezia. Il Parma viene risucchiato in zona retrocessione, una posizione che fa saltare la panchina dei ducali con l’ufficialità attesa nelle prossime ore, se non minuti.

Potrebbe interessarti

Lazio, Farris: “Non è mai rigore quello assegnato al Napoli”

Con il Napoli ormai in perenne silenzio stampa è solo la voce laziale quella che si può as…