Dopo lo 0-0 di una settimana fa il Napoli perde a Bergamo e deve dire addio alla Coppa Italia. In finale ci va l’Atalanta di Gasperini grazie al 3-1 maturato al Gewiss Stadium. Una vittoria ipotecata già nel primo tempo grazie al doppio vantaggio confezionato dalle reti di Zapata e Pessina. Nella ripresa Lozano riapre i giochi ma ancora Pessina chiude definitivamente il m*********atch.

Atalanta – Napoli: la cronaca della partita

È un Napoli ancora una volta deludente quello che si presenta a Bergamo per il ritorno della semifinale di Coppa Italia. Dopo lo zero a zero dell’andata agli azzurri serve un pareggio con gol o una vittoria per staccare il pass per la finale.

A passare in vantaggio però, sono i padroni di casa. Come a Genova con Pandev, anche a Bergamo a punire i partenopei è un ex. Dopo appena 10 minuti Duvan Zapata porta in vantaggio gli orobici. Belli il controllo e la conclusione del colombiano che battono Ospina. Al Napoli cambia poco visto che in ogni caso serve il gol in trasferta per passare il turno. Ma passano solo 6 minuti e l’Atalanta trova il gol del raddoppio. A pescare il jolly è Matteo Pessina. Il centrocampista nerazzurro conclude una bella azione corale pescando l’angolino alla destra di Ospina.

Una mazzata per il Napoli che però, trova la forza di reagire. Col passare dei minuti gli azzurri guadagnano campo, anche se è la squadra di Gasperini ad andare vicina al gol con Muriel al 38′. Palla fuori di poco.

Atalanta – Napoli: la ripresa e la rimonta mancata

La vera risposta degli uomini di Gattuso però, arriva nella ripresa. L’allenatore azzurro inserisce Politano per Elmas ed aggiunge più imprevedibilità alle offensive ospiti. Così al 53′ il Napoli accorcia le distanze. A riaprire il match è Lozano che smarcatosi in profondità non si fa intimorire da Gollini nell’uno contro uno e batte il portiere di casa. Un gol che galvanizza gli azzurri che credono nella rimonta. Rimonta sfiorata al 74′ con Osimhen, autore di un’ottima gara. La punta nigeriana si lancia in spaccata trovando una grande risposta di Gollini che nega la gioia. L’Atalanta si riaffaccia così dalle parti di Ospina, il portiere colombiano si produce in un paio di colpi di reni che tengono in piedi il Napoli, ma non può nulla al 78′ quando Pessina trova la rete della doppietta personale. Il centrocampista risolve una mischia in area battendo il portiere del Napoli per la terza volta. Un gol che spezza le gambe al Napoli.

Vince l’Atalanta che trova la seconda finale di Coppa Italia negli ultimi tre anni. Ad attendere la Dea c’è la Juventus, che ha eliminato l’Inter in semifinale ieri sera.

Atalanta – Napoli: il tabellino

ATALANTA – NAPOLI 3-1

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini, Toloi, Palomino (72′ Caldara), Djimsiti; Sutalo, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina (90′ Pasalic); Muriel (56′ Ilicic), Zapata. A disp.: Rossi, Sportiello, Ghislandi, Kovalenko, Lammers, Malinovski, Miranchuk, Ruggeri. All.: Gasperini

NAPOLI (4-3-3): Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Hysaj (42′ Mario Rui); Elmas (46′ Politano), Bakayoko (64′ Demme), Zielinski (64′ Lobotka); Lozano, Osimhen (79′ Petagna), Insigne. A disp.: Contini, Meret, Cioffi, Costanzo, Fabian Ruiz, Zedadka. All.: Gattuso

ARBITRO: La Penna di Roma 1

Asisstenti: Longo – Baccini

IV Uomo: Pasqua

VAR: Irrati – Cecconi (AVAR)

MARCATORI: 10′ Zapata (A), 16′ Pessina (A), 53′ Lozano (N), 78′ Pessina (A)

AMMONITI: Palomino (A); Hysaj, Zielinski, Di Lorenzo, Insigne (N)

Potrebbe interessarti

Bonus Collaboratori Sportivi, ecco quando sarà erogato

Habemus bonus. O quasi. Nei prossimi giorni sarà erogato il sostegno statale per i collabo…