È’ l’Atalanta la seconda semifinalista della Tim Cup, al termine di una partita pirotecnica contro la Lazio. Il punteggio finale è quello di 3-2 per i padroni di casa, che nonostante siano stati costretti a giocare praticamente tutto il secondo tempo uno in meno, portano a casa la vittoria. Boccone amaro per Inzaghi, che però avrà subito occasione di rifarsi Domenica, quando ci sarà la replica della partita odierna valida per la prima giornata di ritorno di campionato.

La cronaca di Atalanta-Lazio 3-2

Gasperini modifica il terzetto offensivo affidandosi a Miranchuk, Malinovsky e Muriel mentre Inzaghi lascia inizialmente in panchina Correa e Immobile. La partita si mette subito in discesa per i bergamaschi, che al 7′ minuto trovano il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mischia in area e goal di Djimsiti. Partita che con il passare dei minuti si incattivisce, con Romero prima, e Malinovsky poi ,che vengono ammoniti. Al 17′ pareggio dei biancocelesti con Muriqi che di testa batte Gollini e sigla il suo primo goal con la maglia della Lazio. Animi che man mano si surriscaldano e negli ospiti si fanno ammonire Patric e Fares per due brutti interventi. Al 25′ occasione Lazio con Pereira che solo di fronte a Gollini si incartoccia e perde la palla. Al 35′ arriva il vantaggio ospite con un azione personale di Acerbi che buca il portiere bergamasco Gollini. L’Atalanta risponde subito e al 37′ pareggia con Malinovsky che sfrutta una grandissima giocata di Muriel e batte Reina. Il primo tempo termina così sul risultato di 2-2.

Il primo guizzo della ripresa è dei bergamaschi che al 50′ sfiorano il vantaggio con Miranchuk che di testa viene fermato da Reina. Al 53′ però, i padroni di casa rimangono in 10 per l’espulsione di Palomino che ferma Lazzari lanciato in porta e l’arbitro Pairetto gli estrae il cartellino rosso. Ma la dea non si scompone e al minuto 58′ Romero con una gran giocata imbecca Miranchuk che approfittando della disattenzione di Hoedt insacca il portiere ospite e porta il risultato sul 3-2. Al 60′ entrano Zapata da una parte e Correa dall’altra, ma nonostante l’inferiorità è ancora la squadra di Gasperini che si fà pericolosa e al 64′ guadagna un calcio di rigore su un altro errore di Hoedt che atterra Zapata. È’ lo stesso colombiano ad andare sul dischetto ma Reina intuisce e gli para il rigore. Cerca quindi di scuotersi la Lazio con Muriqi che tira verso l’angolino ma viene fermato da Gollini. Inzaghi getta nella mischia anche Immobile per il forcing finale. L’Atalanta si difende bene ma all’88 rischia di farsi pareggiare venendo salvata ancora da Gollini che ferma prima Correa, ed un minuto dopo Muriqi. I 4 minuti di recupero passano rapidamente e l’Atalanta vola in semifinale attendendo la vincente di Napoli-Spezia.

Il tabellino di Atalanta-Lazio 3-2

Atalanta (3-4-2-1) : Gollini ; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle (88′ Caldara), Pessina, Freuler, Gosens; Miranchuk (59′ De Roon), Malinovsky (59′ Zapata); Muriel (63′ Toloi). Allenatore: Gasperini

Lazio (3-5-2) : Reina; Acerbi, Hoedt (71′ Immobile), Patric (46′ Parolo); Fares (46′ Lazzari), Milinkovic, Escalante (62′ Correa), Akpa Apro, Marusic; Muriqi, Pereira (81′ Lulic). Allenatore: Inzaghi

Marcatori: 7′ Djimsiti (AT), 17′ Muriqi (LA), 34′ Acerbi (LA), 37′ Malinovsky (AT), 57 Miranchuk (AT).

Arbitro: Luca Pairetto di Torino

Ammoniti: 11′ Romero (AT), 16′ Malinovsky (AT), 22′ Patric (LA), 22′ Fares (LA), 56′ Escalante (LA).

Espulsi: 53′ Palomino (AT).

Potrebbe interessarti

Samdoria – Verona: le formazioni ufficiali

Al Marassi di Genova in contemporanea col match dell’Ezio Scida tra Crotone e Udines…