UFFICIALE – De Stefano saluta il Real Agro Aversa: “Sarò il vostro primo tifoso”

- Advertisement -

ANTONIO DE STEFANO AVERSA – Dopo un campionato esaltante, terminato con una salvezza che ribaltato i pronostici iniziali, Antonio De Stefano lascia la panchina del Real Agro Aversa.

AVERSA, IL COMUNICATO PER LA SEPERAZIONE CON DE STEFANO

La notizia è arrivata quest’oggi attraverso i canali ufficiali del club campano: “Un campionato che, in ogni caso, resterà nella storia del calcio aversano. Dopo anni di sofferenze è tornata nuovamente la Serie D e tra i protagonisti c’è stato sicuramente l’allenatore Antonio De Stefano che è riuscito a vincere il suo campionato conquistando la salvezza davanti a centinaia di tifosi granata in occasione della festante trasferta di Sorrento. Arrivato per guidare il Real Aversa dall’Eccellenza alla Serie D è stato catapultato nel massimo campionato dilettantistico facendosi apprezzare per il suo impegno durante gli allenamenti, l’attaccamento alla maglia e soprattutto la grande volontà di portare Aversa alla salvezza in quello che è stato, senza dubbio, il girone più difficile della Serie D. Dopo i sorrisi e lo champagne della festa salvezza il presidente Guglielmo Pellegrino e l’allenatore si sono incontrati per parlare di futuro e, con un comune accordo, hanno deciso di far separare le loro strade“.

Con una stretta di mano e con un abbraccio ci siamo salutati – ha detto il presidente Pellegrino – e speriamo di ritrovarlo in futuro nuovamente sulla panchina della nostra squadra. In modo consensuale abbiamo capito che questa sarebbe stata la scelta più giusta, ringraziamo il tecnico della nostra prima stagione in D e auguriamo a lui, e a tutto il suo staff, le migliori fortune per il futuro”.

AVERSA, LE PAROLE DI ANTONIO DE STEFANO

Lo stesso De Stefano, attravero i media del sodalizio aversano, ha voluto ringraziare la piazza: “Non mi piacciono gli addii. Quindi arrivederci a tutti!

E’ stato un anno difficile, sotto tutti i punti di vista, oltre che calcistico soprattutto a livello personale come tutti ben sanno. Proprio per questo era giusto fermarsi adesso, dopo aver raggiunto un grande traguardo. Tutti insieme, nessuno escluso!
Sarò grato a vita al Presidente Guglielmo Pellegrino per avermi dato la possibilità di sedere su una delle panchine più prestigiose della Campania, e per giunta in serie D, categoria nella quale il sottoscritto era esordiente!
Grazie anche per avermi fatto da scudo nei momenti difficili che sono successi durante l’anno. Un ringraziamento particolare a tutta la società. Grazie ai Direttori, al segretario, al vice Presidente, ai fiseotarapisti, ai medici e al magazziniere. Senza il loro aiuto questo grande traguardo non sarebbe stato possibile.
Permettetemi un grande ringraziamento a tutto il mio staff che con grande abnegazione nel proprio lavoro mi ha sostenuto e aiutato in questo percorso di crescita per tutti noi, con delle vittorie indimenticabili.
Grazie alla magnifica tifoseria dell’Aversa, che nelle ultime due gare ha dimostrato tutta la sua forza. Avevo fatto una promessa, e l’ho mantenuta. È stato un grande onore difendere questi colori!!
Ultimo ringraziamento, ma non per ordine di importanza va fatto ai miei giocatori. Perché gran parte del merito è vostro, avete dimostrato oltre ad essere dei grandi uomini, senso di appartenenza e grande professionalità.
Non vi ringrazierò mai abbastanza per tutto quello che avete fatto! Resto il primo tifoso dell’Aversa: un normanno non molla mai!!
Mister Antonio De Stefano“.
- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

Speciale Europei

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.

P