Allegri insulta l’Inter: le clamorose frasi dell’allenatore bianconero

- Advertisement -

La sconfitta, al di là delle parole di circostanza, è sempre dura da digerire. L’indigestione è ancora più pesante se di mezzo c’è il derby d’Italia.

La Juventus, nella sfida di San Siro contro l’Inter non ha perso “solo” l’accesso alla finale di Coppa Italia ma anche la testa. Oltre alla sfuriata di Bonucci post sostituzione, è emersa una condotta ancora più grave da parte del tecnico Massimiliano Allegri, resosi protagonista negli spogliatoi di un episodio tutt’altro che onorevole.

Allegri insulta l’Inter: le clamorose frasi dell’allenatore bianconero

Nel sottopassaggio dello stadio, l’Allegri furioso ha incrociato lo sguardo dei dirigenti interisti Marotta e Baccin. Quando poi ha iniziato a proferir parola si è scatenata tutta la frustrazione del tecnico livornese.

Riportano alcuni virgolettati che Allegri avrebbe esordito dicendo ironicamente: “Ammazza, avete vinto lo scudetto”. Preludio all’epopea in quanto a caduta di stile espressa su per giù in questi termini: “Siete delle m…, ma tanto arrivate sesti”.

Non contento della figura, Max avrebbe rincarato la dose nello spogliatoio juventino caricando a suo modo i giocatori: “Dobbiamo arrivare davanti a loro in campionato. Non devono andare in Champions”.

Ora, se queste fossero state frasi raccolte a caldo tra i tifosi la comprensione era più che mai d’obbligo. Ma chi rappresenta una società, per giunta una delle più importanti al mondo e tra l’altro paladina di uno “stile” tanto rinomato, beh è sempre e comunque colpevole davanti ad atteggiamenti simili.

Quando sarà sbollita la rabbia, il mister farebbe bene piuttosto a riflettere sui problemi che ha in casa, dopo ovviamente aver chiesto scusa (è quantomai doveroso) per il triste accaduto.

- Advertisement -

Articoli correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi l'articolo

CALENDARIO 2023-24: SERIE A, SERIE B, SERIE C, SERIE D

Gli ultimi articoli

Newsletter

Subscribe to stay updated.