Il 2020 ha segnato la nostra vita non solo per i cambiamenti dovuti all’improvvisa comparsa di un virus che ha totalmente sconvolto i nostri ritmi quotidiani, ma anche perché, ha visto la scomparsa di due esponenti del mondo musicale di estrema rilevanza. Prima Ezio Bosso (15 Maggio), colpito da SLA, dotato di una forza e voglia di vivere ‘pazzesca’, ed oggi il 91enne, ancora in attività, Ennio Morricone.

Due maestri, compositori e direttori d’orchestra, protagonisti con le loro opere della nostra vita, scandendo il ritmo delle nostre giornate.

Ennio Morricone si è spento stanotte conseguentemente ad una caduta dovuta alla rottura del femore. È riuscito, nei momenti precedenti alla sua scomparsa, a dedicare un ultimo saluto alla sua famiglia ed al suo caloroso ed inquantificabile pubblico.

La passione per la musica e per il calcio

Cresciuto nelle giovanile della Roma, aveva il soprannome di “Il Pistolero”. Nonostante la passione per lo sport, ha sempre portato avanti anche il suo amore per la musica, impegnandosi profondamente nello studio e finendo la sua formazione universitaria presso il conservatorio di Santa Cecilia. Ha scritto le musiche per più di 500 film e serie TV: Sapore di sale, Il mondo, Se telefonando, sono tra i brani più cantati nel globo. All’attivo più di 70milioni di dischi venduti ed è ricordato per le musiche composte per il genere del western all’italiana come: “Il buono, il brutto, il cattivo” e “C’era una volta in America”.

I riconoscimenti

Oscar alla carriera, tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei BAFTA, dieci David di Donatello, undici Nastri d’argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera e un Polar Music Prize. Il 26 febbraio 2016, gli è stata attribuita la stella numero 2574 nella celebre Hollywood Walk of Fame.

I funerali

Tantissimi artisti di tutto il mondo hanno dedicato a lui brani e momenti, i funerali però si terranno in forma privata per sua volontà.

Potrebbe interessarti

Luigi Corona e Annalisa Di Giammarino: una guida verso la ripresa

Il lockdown è momentaneamente terminato, ma tanti sono i dubbi e le incertezze che hanno s…