Durante una competizione sportiva restano scolpite delle date che segnano l’immaginario collettivo per le imprese che hanno mostrato. La maggior parte delle volte si tratta di finali, ma spesso sono match che rappresentano delle pietre miliari sulle strade degli epiloghi. Una di queste date è il 5 luglio dell’’82. Tempo una settimana e ci sarà da ricordare il trionfo azzurro in quel mondiale spagnolo, ma indubbiamente fu quell’Italia – Brasile in programma quel giorno la vera finale.

Da un lato i bistrattati azzurri, perdenti secondo pronostico e appena riscattatisi in parte con l’onesta, seppur bella, vittoria sull’Argentina. Dall’altro i verde oro, campioni designati con il loro futebol bailado, per cui quella partita doveva rappresentare solo un fastidioso, ma facilmente superabile, intralcio. Non fu così, alle cinco de la tarde, l’ora delle corride, l’Italia di Enzo Bearzot si trasformò nel più scintillante e implacabile dei toreri, lo smunto, emaciato, fin lì, Paolo Rossi nelle banderillas che trafissero il cuore del toro brasiliano. In un clima di crescente delirio ed euforia, Rossi segnò il primo gol, quasi subito pareggiato da Socrates. Su un errore difensivo Rossi siglò il nuovo vantaggio italiano, solo nella ripresa una magia di Paulo Roberto Falcao, con deviazione del giovane Beppe Bergomi, fissò il nuovo pareggio. Sembrava fatta per i brasiliani, cui il pareggio era sufficiente per andare avanti, ma ancora Rossi superò per la terza volta Valdir Peres, ci pensarono poi le mani di Dino Zoff a bloccare sulla linea l’ultimo tentativo di testa di Oscar. Italia in estasi, Brasile nell’incubo chiamato Paolorossi.

Il tabellino

Questo il tabellino di quell’indimenticabile partita:

ITALIA – BRASILE 3-2

Barcellona – Estadio “Sarrià” – 5 luglio 1982 – ore 17.15

Italia: Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali, Collovati (34’ Bergomi), Scirea, Conti, Tardelli (75’ Marini), Rossi, Antognoni, Graziani. CT: Enzo Bearzot

Brasile: Valdir Peres, Leandro, Oscar, Luizinho, Facao, Junior, Cerezo, Socrates, Serginho (69’ Paulo Isidoro), Zico, Eder. CT: Telè Santana

Arbitro: Abraham Klein (Israele)

Ammoniti: Gentile (Ita), Oriali (Ita)

Marcatori: 5’ Rossi (Ita), 12’ Socrates (Bra), 25’ Rossi (Ita), 68’ Falcao (Bra), 74’ Rossi (Ita)

Il video

Il racconto in immagini di quella partita indimenticabile.

Potrebbe interessarti

Accadde Oggi | 12 agosto 2014: derby spagnolo in Supercoppa

Fu ancora un derby spagnolo quello che caratterizzò l’assegnazione della Supercoppa europe…