carlo ancelotti

Fu un lungo sentimento di tragicità e tristezza quello che accompagnò la disputa della Supercoppa europea del 2007.

Il Milan aveva vinto la sua settima Champions League nella “rivincita” contro il Liverpool, che lo aveva beffato due anni prima, stavolta non lasciandogli scampo grazie alla doppietta di Pippo Inzaghi (2-1).

Tre giorni prima la tragedia

Il diritto a giocarsi il trofeo lo aveva conquistato il Siviglia che a Glasgow aveva cominciato a diventare padrone della Coppa Uefa vincendo il suo secondo titolo, superando l’Espanyol in un derby tutto spagnolo (2-2, 3-1 dcr). Non c’era gioia, dicevamo, quel 31 agosto perché solo tre giorni prima era scomparso tragicamente il difensore del Siviglia Antonio Puerta, sentitosi male durante la gara inaugurale della Liga.

Con l’animo triste come per ogni giovane che lascia la vita prematuramente, la gara si giocò, le squadre si divisero le due frazioni di gioco. Nel primo tempo, sull’onda della spinta emotiva per la perdita del loro compagno, gli spagnoli sembrarono raddoppiare le forze, andarono meritatamente in vantaggio con Renato che insaccò di testa un corner su uscita a vuoto di Dida, poi provarono a raddoppiare, senza riuscirci.

Nella ripresa il Milan si scrollò di dosso il torpore, anche emotivo, che ne aveva condizionato il primo tempo, affondò i colpi ed ebbe alla fine ragione di un avversario ormai comprensibilmente svuotato. Il solito Inzaghi chiuse di testa un cross di Gennaro Gattuso per il pareggio, poco dopo Marek Jankulovski con un tiro a volo finalizzò un lancio di Andrea Pirlo e operò il sorpasso, la rete finale di Kakà su respinta di Andres Palop su rigore fu solo la ciliegina sulla torta. Alla fine Massimo Ambrosini sollevò la quinta Supercoppa europea del Milan, un trofeo senza gioia.

Il tabellino

MILAN – SIVIGLIA 3-1

Monaco – Stadio “Louis II” – 31 agosto 2007 – ore 20.45

Milan: Dida, Oddo, Kaladze, Nesta, Jankulovski, Ambrosini, Gattuso (73’ Emerson), Pirlo, Seedorf (89’ Brocchi), Kakà, Inzaghi (88’ Gilardino. All.: Carlo Ancelotti

Siviglia: Palop, Dani Alves, Poulsen, Escudé (83’ Luis Fabiano), Dragutinovic, Navas, Martì (65’ Kerzakov), Keita, Duda (74’ Maresca), Renato, Kanouté. All.: Juande Ramos

Arbitro: Konrad Plautz (Polonia)

Ammoniti: Gattuso (MIl), Duda (Siv), Poulsen (siv)

Marcatori: 13’ Renato (Siv), 54’ Inzaghi (Mil), 61’ Jankulovski (Mil), 86’ Kakà (Mil)

Potrebbe interessarti

Punto Serie A | Il Milan si conferma capolista. È fuga con l’Inter

È l’ultima giornata di un anno infausto sotto tutti i punti di vista la quattordicesima di…