Guardiola

A contendersi la Supercoppa europea del 2013 furono Bayern Monaco e Chelsea. I bavaresi avevano vinto la Champions League superando in finale, in un derby tutto tedesco, il Borussia Dortmund (2-1), per gli inglesi il successo in Europa League era arrivato vincendo la finale contro il Benfica (2-1). I tedeschi avevano vinto con Jupp Heynckes in panchina, ma per la nuova stagione avevano cambiato guida tecnica e filosofia di gioco, passando alle cure di Pep Guardiola.

Qualcosa di simile era successo anche agli inglesi, che erano passati dal calcio spagnoleggiante di Rafa Benitez a quello più pragmatico di José Mourinho. Quella sera a Praga si prospettava, quindi, quel derby della panchina che aveva infiammato il campionato spagnolo quando Guardiola e Mourinho allenavano rispettivamente il Barcellona e il Real Madrid.

Anche quella notte in campo fu battaglia, il Chelsea passò in vantaggio quasi subito con un tiro di Fernando Torres che finì alle spalle di Manuel Neuer. La gara proseguì molto vivace, con i tentativi di pareggio dei tedeschi e quelli di raddoppio degli inglesi. Il pareggio arrivò a inizio ripresa, fu un tiro dalla distanza di Franck Ribery a riportare in equilibrio il match, le cose sembrarono favorire i bavaresi quando nel finale fu espulso Ramires tra gli inglesi, ma furono proprio questi a passare di nuovo in vantaggio a inizio tempi supplementari grazie ad un’azione personale di Edin Hazard.

Fu solo allo spirare del match, proprio all’ultimo, che Javi Martinez riuscì di nuovo a riequilibrare la partita, fu all’ultimo dei tiri di rigore che i bavaresi poterono sollevare la loro prima Supercoppa europea, quando Romelu Lukaku sbagliò il quinto rigore per il Chelsea. La nemesi di Guardiola contro Mourinho continuava.

Il tabellino

BAYERN MONACO – CHELSEA 2-2 (5-4 dcr)

Praga – Eden Stadion – 30 agosto 2013 – ore 20.45

Bayern Monaco: Neuer, Rafinha (56’ Martinez), Boateng, Dante, Alaba, Lahm, Robben (96’ Shaqiri), Müller T. (71’ Götze), Kroos, Ribery, Mandzukic. All.: Josep Guardiola

Chelsea: Cech, Ivanovic, Cahill, David Luiz, Cole, Ramires, Lampard, Schürrle (87’ Mikel), Oscar, Hazard (113’ Terry), Torres (98’ Lukaku). All.: José Mourinho

Arbitro: Jonas Eriksson (Svezia)

Ammoniti: Ribery (Bay), Boateng (Bay), Cahill (Che), Ramires (Che) 2, David Luiz (Che), Torres (Che), Lukaku (Che), Cole (Che), Ivanovic (Che)

Espulsi: 85’ Ramires (Che)

Marcatori: 8’ Torres (Che), 47’ Ribery (Bay), 93’ Hazard (Che), 121’ Martinez (Bay)

Sequenza rigori: 1-0 Alaba (Bay), 1-1 David Luiz (Che), 2-1 Kroos (Bay), 2-2 Oscar (Che), 3-2 Lahm (Bay), 3-3 Lampard (Che), 4-3 Ribery (Bay), 4-4 Cole (Che), 5-4 Shaqiri (Bay), 5-4 Lukaku (Che) parato

Potrebbe interessarti

Punto Serie A | Il Milan si conferma capolista. È fuga con l’Inter

È l’ultima giornata di un anno infausto sotto tutti i punti di vista la quattordicesima di…